Carattere

Il presidente dell’Ente regionale plaude all’azione dei militari che ha portato all’individuazione e all’arresto di due persone per furto e danneggiamento di 45 pini larici

Ambiente

«Il controllo e la tutela del territorio costituiscono attività fondamentali che consentono il corretto dispiego dello sviluppo sostenibile e danno certezza sul rispetto delle regole». Il commissario del Parco delle Serre Giuseppe Pellegrino plaude alle operazioni dei Carabinieri e, segnatamente, a quella che ha portato nella giornata di ieri, a Simbario, all’arresto di due persone per furto di legname e danneggiamento. Le diverse operazioni messe in atto, a tutela dell’ambiente, nell’area protetta rappresentano la prova dell’attenzione e della sensibilità dei vari reparti dell’Arma nei confronti di un territorio dalle enormi potenzialità il cui patrimonio ambientale e naturalistico viene purtroppo messo costantemente a repentaglio. «La collaborazione con i Carabinieri Forestali - spiega Pellegrino - è di grande importanza per il raggiungimento degli scopi che il Parco delle Serre si propone di perseguire. La valorizzazione dell’area protetta - conclude - può rappresentare una prospettiva per le nostre comunità e, in tal senso, è necessario che la popolazione comprenda a pieno cosa significa rispetto dell’ambiente e diffusione del senso civico». LEGGI ANCHETagliano 45 pini larici in Parco delle Serre, due arresti

 

Seguici su Facebook