lunedì,Maggio 16 2022

Emergenza processionaria, Lo Schiavo annuncia l’arrivo dei fondi dalla Regione

Il consigliere regionale: «La discussione è approdata in Commissione agricoltura e foreste e, nella seduta d’insediamento alla quale ho preso parte, la questione è stata ampiamente sviscerata anche grazie all’audizione di tecnici ed esperti»

Emergenza processionaria, Lo Schiavo annuncia l’arrivo dei fondi dalla Regione
Antonio Lo Schiavo durante i lavori della commissione
L’insetto infestante denominato processionaria

«In seguito alla mia interrogazione, la discussione sull’emergenza processionaria è approdata in Commissione Agricoltura e foreste e, nella seduta d’insediamento alla quale ho preso parte, la questione è stata ampiamente sviscerata anche grazie all’audizione di tecnici ed esperti».  Lo afferma il consigliere regionale Antonio Lo Schiavo (gruppo de Magistris presidente) a margine della seduta della VI Commissione consiliare “Agricoltura e foreste, Consorzi di bonifica, Turismo, Commercio, Risorse naturali, Sport e Politiche giovanili” che ieri ha avuto all’ordine del giorno gli interventi messi in atto per contrastare il fenomeno della processionaria, parassita che rappresenta una grave minaccia per il patrimonio boschivo della Calabria e che può costituire un rischio anche per la salute pubblica.  Nel corso della seduta sono intervenuti anche il commissario straordinario di Calabria Verde, Giuseppe Oliva, il dirigente generale reggente del Dipartimento Politiche della montagna, foreste, forestazione e difesa del suolo della Regione Calabria, Salvatore Siviglia, e il professor Vincenzo Palmeri dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, componente del comitato tecnico-scientifico per la lotta alla processionaria. [Continua in basso]

«È di ieri – ha aggiunti Antonio Lo Schiavo – l’annuncio dell’assessore alla Forestazione Gianluca Gallo sullo stanziamento di 4 milioni di euro dalla Regione per il contrasto al fenomeno che mette a rischio i boschi della Sila e non solo. Oggi dai dirigenti e dai tecnici sentiti in Commissione abbiamo ricevuto rassicurazioni sul monitoraggio e sull’avvio dell’azione di contrasto al fenomeno che, sebbene impossibile da eradicare perché endemico, va decisamente contrastato per evitare anche problematiche alla salute pubblica. Ciò mi rincuora e mi convince ancor di più della necessità di sostenere questa battaglia a tutela dei nostri boschi. Vi è però, com’è stato ribadito nel corso delle audizioni, la questione della riduzione dei fondi destinati alla tutela della forestazione e del suolo in Calabria che, per effetto dei tagli della Finanziaria, ha privato la nostra regione di circa 40 milioni di euro nel 2021. Ciò, per un territorio come il nostro che ha dovuto fare i conti con la terribile emergenza incendi di questa estate e che tutt’ora è alle prese con la minaccia della processionaria, non è tollerabile. Su questo tema – ha concluso Lo Schiavo – serve una battaglia unitaria da parte di tutte le forze politiche alla Regione affinché alla Calabria vengano assicurati adeguati strumenti di contrasto ai rischi che incombono sul patrimonio boschivo».

Articoli correlati

top