Parco urbano, pubblicato il nuovo bando

Alcuni giorni fa gli interventi di pulizia, costati 12.000 euro, ora il nuovo avviso per l’affidamento dell’area verde. Base d’asta 1.000 euro per un intero anno. Chi se lo aggiudicherà lo avrà in gestione nove anni.

Alcuni giorni fa gli interventi di pulizia, costati 12.000 euro, ora il nuovo avviso per l’affidamento dell’area verde. Base d’asta 1.000 euro per un intero anno. Chi se lo aggiudicherà lo avrà in gestione nove anni.

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

 

Informazione pubblicitaria

Nei giorni scorsi era stato rimesso in ordine. Ora è arrivato il momento della gestione, proprio per questo è stato pubblicato oggi un nuovo bando, appositamente dedicato all’affidamento del Parco urbano, vasta area verde situata nel quartiere Moderata durant.

I plichi dei partecipanti dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12 del 6 giugno, termine ultimo per partecipare alla gara, dopodiché “l’amministrazione procederà ad una valutazione comparativa dei progetti, il cui vaglio economico non può prescindere da quello tecnico qualitativo, al fine dell’affidamento del servizio”.

Il prezzo posto a base di gara, partendo da un canone di locazione dell’importo di euro 1000, dovrà avere rialzi minimi di 100 euro. Una volta firmato il contratto, l’affidatario potrà creare «una struttura di somministrazione di alimenti e bevande, nuovi servizi e nuovi giochi, e potranno rendere il polmone verde di Vibo Valentia ancor più a misura di persona, e soprattutto a misura di bambino. Vinca il migliore», ha detto l’assessore all’Ambiente Antonio Scuticchio.

La procedura di gara individuata dall’amministrazione è quella della concessione di servizi, quindi, l’aggiudicatario potrà sfruttare economicamente il sito, meta di molti visitatori, mediante la realizzazione di un chiosco bar e rosticceria con una struttura prefabbricata in legno. A fronte dei ricavi derivanti dalla gestione dell’attività commerciale, il futuro concessionario assumerà obblighi molto precisi: dovrà, tra le altre cose, installare nuovi giochi per bambini nell’area del Parco, curare la manutenzione del verde, che comprende l’innaffiatura, il taglio dell’erba e smaltimento degli sfalci, e il servizio di apertura, chiusura e sorveglianza del Parco, di cui dovrà essere garantito il libero accesso a tutti, oltre ad organizzare eventi e iniziative.

L’aggiudicatario dovrà realizzare il chiosco entro 60 (sessanta) giorni dalla stipula del contratto e attivarlo entro 90 (novanta) giorni. Sono ammessi a partecipare soltanto operatori economici. Chi vincerà la gara per il Parco Urbano lo avrà in concessione per nove anni, ma sarà tenuto ad adempiere a tutte le sopracitate funzioni.