lunedì,Maggio 20 2024

Barriera soffolta a Vibo Marina, il report post operam: «Struttura integra»

Il raggruppamento di professionisti, guidato dall’ingegnere Antonio D’Arrigo, ha consegnato al Comune il documento finale di monitoraggio sulla struttura realizzata dinanzi piazza Capannina

Barriera soffolta a Vibo Marina, il report post operam: «Struttura integra»
La barriera soffolta

Il raggruppamento temporaneo di professionisti, guidato dall’ingegnere Antonio D’Arrigo, ha consegnato al Comune di Vibo Valentia il report di monitoraggio post operam sulla barriera soffolta realizzata dinanzi alla piazza Capannina a Vibo Marina, che tiene conto anche delle recenti mareggiate del 22 e 23 novembre scorsi e dal quale «emerge in maniera chiara l’efficacia dell’opera». A darne notizia è l’assessore ai Lavori pubblici al Comune di Vibo Valentia Giovanni Russo, che con l’occasione ricorda come a breve, non appena le condizioni meteorologiche lo consentiranno, inizieranno anche i lavori di allungamento della stessa barriera, sia sul lato destro che sinistro: «Si tratta di un’opera di grande importanza per la sicurezza del tratto costiero in questione», rimarca l’amministratore, che aggiunge: «A differenza di quanto letto in qualche articolo di stampa, dal report firmato dal professor D’Arrigo si evince come la presenza della barriera sia stata determinante nel limitare i danni della mareggiata, mentre la violenza del mare sull’abitato di Vibo Marina si è palesata in maniera evidente nei tratti privi di barriera». [Continua in basso]

In merito alla tenuta della barriera stessa, l’assessore Russo ricorda le conclusioni del report nelle quali si legge: «Dal monitoraggio la barriera risulta integra nonostante le forti mareggiate che si sono abbattute lungo la costa negli ultimi due anni; confrontando lo stato di mare e i danni subiti dal lungomare, si nota chiaramente che la barriera, per tutta la sua lunghezza, ha assolto il proprio compito proteggendo il muro. Infatti i danni sono localizzati laddove non vi è alcuna opera di protezione a largo». A gennaio, e non appena le condizioni meteorologiche lo permetteranno, verranno quindi avviati gli interventi per il prolungamento della barriera a protezione dell’abitato, «come da indirizzo dell’amministrazione comunale», conclude l’assessore.

LEGGI ANCHE: Porto di Vibo Marina: autorizzata la redazione del nuovo Piano regolatore

Maltempo, a Vibo Marina il torrente Antonucci non defluisce a mare e torna a fare paura – Video

Articoli correlati

top