sabato,Aprile 13 2024

Alberi “potati” a Vibo su Corso Umberto, una scelta che fa discutere – Foto

Due consiglieri comunali non esitano a definire il taglio come uno “sfregio ed uno scempio” e sono intenzionati a portare il caso in Commissione mentre lamentele arrivano anche dai cittadini che invitano il Comune a fermarsi

Alberi “potati” a Vibo su Corso Umberto, una scelta che fa discutere – Foto
Gli alberi potati in viale Regina Margherita

Continuano a far discutere a Vibo Valentia le potature degli alberi. Questa volta tocca agli ilici di corso Umberto I (o viale Regina Margherita se si preferisce), uno dei simboli della città, piantati a distanza ravvicinata per assumere la caratteristica forma di ombrello (o arco che dir si voglia) e che richiedono un’apposita potatura al fine di non snaturarli. I primi tagli hanno però suscitato diverse rimostranze da parte dei cittadini, tanto che i consiglieri comunali Katya Franzè e Pietro Comito non esitano a definire la potatura come uno “sfregio inaudito ed uno scempio” ed hanno intenzione di portare il caso nell’apposita Commissione consiliare di “palazzo Luigi Razza”. Nei giorni scorsi due alberi erano stati invece totalmente abbattuti ed alla richiesta di spiegazioni agli operai (anche da parte del Wwf) è stato risposto che erano ormai secchi e morti. Ora, quindi, la “potatura” che ha fatto storcere il naso a quasi tutti i passanti che si chiedono se fosse proprio necessario un intervento così radicale che offre un colpo d’occhio non facile da digerire. Non siamo esperti in botanica – lo diciamo subito e ci auguriamo lo siano invece coloro che hanno effettuato tale tipologia di potatura – ma una cosa va detta: gli alberi oltre ad una funzione vitale per l’ambiente di ogni città devono e possono costituire anche un elemento di decoro urbano. Il fatto che ricresceranno (almeno si spera) non significa che sia giustificato intervenire con potature così vistose. Sarebbe come dire che chiunque si reca dal parrucchiere per un taglio debba per forza di cose uscire sempre e comunque con la testa rasata perché tanto poi i capelli ricresceranno…! Anche l’occhio, lo si sa, vuole la sua parte. Pure a Vibo Valentia.

LEGGI ANCHE: Il verde “mutilato” da Vibo a Pizzo, quando gli enti locali non fanno gli interessi dei cittadini

A Vibo continua la mattanza degli alberi: è la volta dei secolari cedri del Libano su via XXV Aprile

Vibo: piantati dei lecci in piazza Spogliatore dopo il taglio di altri alberi nei mesi scorsi

Alberi tagliati a Pizzo, dal Wwf una proposta per far rinascere il verde

La Provincia “tocca” pure gli alberi dell’ex scuola materna di Ionadi e la “potatura” fa discutere – Foto

top