sabato,Giugno 15 2024

Plastic free Vibo, Greco lascia la guida della sezione provinciale

Il bilancio delle attività a tutela dell’ambiente: «È mancata la collaborazione, delle istituzioni e anche dei cittadini. L’abbandono rifiuti non è un problema da delegare ad altri»

Plastic free Vibo, Greco lascia la guida della sezione provinciale
Gregorio Greco

Gregorio Greco, referente provinciale di Plastic free lascia l’incarico. L’addio è stato ufficializzato dallo stesso Greco che ha affidato ai social un bilancio dell’esperienza vissuta alla guida del sodalizio. Un resoconto, tiene a precisare, stilato «con l’amarezza di chi è consapevole che tra dire ambiente e fare ambiente corra la realtà. Quella in cui spesso a mancare – precisa Greco-è la collaborazione, la condivisione. Una consapevolezza che ho acquisito in primis con la mia esperienza lavorativa in città, dove ho cercato di avviare una gestione di recupero rifiuti (Raee ed imballaggi), rispettosa dell’ambiente a livello professionale, ma la maggior parte di voi sa come è andata a finire e dunque non mi dilungo. Nonostante tutto, però, sono stato uno dei primi in Calabria ad aderire al progetto “Plastic Free” come referente provinciale».

 «Al mio attivo, in questi anni, ci sono tantissime iniziative riuscitissime, sia sulla mia città che in provincia, con il recupero di svariate tonnellate di rifiuti tolte sia dalle spiagge, che dalle strade comunali e provinciali. Anche in questo caso la consapevolezza, però, è che se non si ha la partecipazione attiva delle amministrazioni nel trovare delle soluzioni durature (sensibilizzazione dei cittadini, contenitori rifiuti, sanzioni), il tutto si riduce ad una passeggiata, che è sì positiva ma non bastevole per dare una risposta all’abbandono dei rifiuti e alla creazione di una coscienza ambientalista. Così come a mancare è stata anche la collaborazione di parte di cittadini che continuano a vivere l’ambiente non come bene comune, ma come un problema da delegare agli altri».

«Per questo motivo e con dispiacere, mi sono dimesso dal ruolo di referente provinciale Plastic Free per dedicarmi ad altro di più costruttivo. Resta, infatti, il mio impegno, il mio amore per l’ambiente e il territorio, così come la soddisfazione di aver compiuto insieme a tanti di voi passi in avanti. Una goccia che – chiosa- può fare la differenza nel mare dell’apatia generale».

LEGGI ANCHE: Pizzo, tartaruga morta trovata sulla spiaggia nei pressi di località Porto Ada

Il mare più bello d’Italia: la Calabria entra in classifica con Tropea

Efficientamento energetico, a Limbadi in arrivo fondi per 50mila euro: ecco cosa si farà

Articoli correlati

top