giovedì,Luglio 25 2024

Comune di Vibo, messa in sicurezza dei torrenti: la giunta reperisce i fondi per intervenire

L'esigenza della pulizia dei fossi è stata in diverse occasioni sollevata dalla minoranza. La scorsa estate l'esondazione del Candrilli in località Portosalvo ha lambito le case della frazione e inondato una strada provinciale

Comune di Vibo, messa in sicurezza dei torrenti: la giunta reperisce i fondi per intervenire
Le strade dopo l’esondazione del torrente Candrilli a Portosalvo

Il pericolo esondazioni aumenta sensibilmente nel periodo invernale e in un territorio a forte rischio idrogeologico come quello vibonese gli effetti sono devastanti. Del resto, basta anche ricordare i danni inferti dal maltempo in questi anni, con le piogge che sono andate a ingrossare i vari corsi d’acqua. Senza dimenticare, ovviamente, l’alluvione del 3 luglio 2006 che, anche se verificatasi nel periodo estivo, ha devastato il capoluogo e soprattutto le frazioni marine anche a causa della mancata pulizia dei fossi. Pertanto, allo scopo di correre ai ripari per tempo, La giunta comunale di Vibo guidata dal sindaco Maria Limardo e riunitasi nei giorni scorsi, si è attivata reperendo fondi da impiegare nelle attività di messa in sicurezza dei torrenti. Nello specifico, l’esecutivo ha fatto ricorso a una specifica normativa grazie alla quale è stato possibile prelevare l’importo di circa 106mila euro presente in un Fondo di riserva di competenza dell’ente locale e inserito nel bilancio di previsione iniziale, al fine di garantire l’officiosità idraulica dei torrenti e dei fossi dell’intero territorio comunale attraverso lavori di pulizia degli alvei, visto l’approssimarsi della stagione invernale e il carattere temporalesco delle piogge degli ultimi anni. L’esigenza della pulizia dei torrenti è stata in diverse occasioni sollevata soprattutto dalla minoranza consiliare, l’ultima volta dal capogruppo del Pd, Stefano Soriano, con specifico riferimento, in questo caso, al torrente “Candrilli” che proprio l’estate scorsa è esondato lambendo le case di Portosalvo e inondando la strada provinciale provinciale n. 11. L’amministrazione comunale, tuttavia, in questi anni ha effettuato operazioni di pulizia dei fossi non mancando di pubblicare gli interventi sui social network ma è chiaro che serve una manutenzione costante visto che la vegetazione nei letti dei fiumi tende a ricrescere molto rapidamente. Evidentemente, anche a seguito delle “lezioni” passate, l’esecutivo Limardo, visto che ci stiamo avviando verso la stagione invernale, ha deciso di ridurre il più possibili i rischi facendo ricorso al Fondo di riserva per i lavori.

LEGGI ANCHE: Torrente Candrilli a rischio esondazione: il Comune di Vibo punta sull’aiuto di Calabria Verde

Per pulire il torrente bisogna demolire la strada che conduce alle loro case: in Via Parodi scatta la protesta – Video

Alluvione 2006 a Vibo Marina, la Pro loco: «Recuperare i fondi e si metta in sicurezza il territorio»

top