sabato,Luglio 13 2024

«Villa Ghirlanda fatiscente e centro storico pieno di topi», l’ex consigliera Pensabene scrive ai commissari di Tropea

L'unica area di aggregazione sociale e di svago per i più piccoli è preda del degrado: «Urgente la derattizzazione. I cittadini devono poter vivere in un ambiente sicuro e salubre»

«Villa Ghirlanda fatiscente e centro storico pieno di topi», l’ex consigliera Pensabene scrive ai commissari di Tropea
L’ex consigliera Annunziata Pensabene

La città di Tropea si trova ad affrontare una serie di criticità che non possono più essere ignorate. È per questo motivo che l’ex consigliera Annunziata Pensabene, delegata ai Servizi sociali fino a luglio dello scorso anno, ha deciso di rivolgere un appello urgente ai commissari che attualmente si occupano del territorio. «Tra le principali problematiche che affliggono la città – ha dichiarato la Pensabene – la deblattizzazione e la derattizzazione sono due questioni fondamentali che sono state trascurate sempre dalla precedente amministrazione Macrì, sebbene le segnalazioni della cittadinanza siano state assidue. I cittadini devono poter vivere in un ambiente sicuro e salubre, ed il controllo degli insetti e dei roditori è essenziale per garantire la salute pubblica». Proprio su questo punto l’ex consigliera era stata attaccata duramente anche in sede di Consiglio comunale dall’ex sindaco Giovanni Macrì: «Senza alcun rispetto per me come persona, come donna e come rappresentante dei cittadini, mi ha insultata dicendo che i topi nel centro storico di Tropea non esistono e che, anzi, sono nella mia testa!»

Topo nel centro storico la scorsa estate

«Sebbene anche io abbia reso pubbliche foto e video sempre, la questione è stata del tutto ignorata fino a quando, come una beffa per la popolazione e l’indotto turistico della città, non è stata messa in calendario dall’ormai ex amministrazione una derattizzazione a mezzanotte in pieno mese di agosto. Una derattizzazione sulla quale però, non soltanto io nutro forti dubbi sul fatto che sia stata realmente eseguita – ha specificato la Pensabene -. Infatti nessuno a Tropea ha visto o sentito l’avviso alla cittadinanza di non uscire, di ritirare il bucato, di non tenere aperte le finestre eccetera. Siamo in molti a pensare che sulla questione delicatissima siano stati fatti solamente slogan, veicolati attraverso comunicati stampa pagati profumatamente con le tasche di noi cittadini. Tropea sporca era e sporca è rimasta! Tant’è che ora, attraverso anche un solo impiegato comunale, la pulizia, il decoro e l’ordine che è stato deciso dai commissari è sotto gli occhi di tutti, ed anche io plaudo questo serio impegno preso con noi cittadini e che spalanca la strada per la buona immagine di Tropea quest’anno». Ma l’appello che la Pensabene rivolge agli inquilini di palazzo Sant’Anna, i commissari Micucci, Turco e Calenda, si concentra anche su un altro luogo simbolo della città, unico spazio verde di aggregazione sociale e di svago per i più piccoli: Villa Ghirlanda, per tutti i tropeani rimasto lo “Chalet dei fiori”.

L’interno di Villa Ghirlanda

«Le condizioni in cui da anni versa quel piccolo parco giochi, essenziale per la cittadina – ha aggiunto l’ex consigliera -, rappresentano un ulteriore motivo di preoccupazione. I giochi presenti all’interno della struttura sono fatiscenti, rotti e arrugginiti. Inoltre, vi sono lampioni con fili elettrici esposti ad altezza di bambino. Non c’è neppure una cassetta di primo soccorso per intervenire in caso di bisogno. L’altro giorno una bambina, attrattala uno di quei giochi mal ridotti, si è fatta male e, cadendo, ha battuto la testa. Fortunatamente nulla di grave, ma i genitori sono dovuti correr via per cercare del ghiaccio. Dobbiamo attendere un evento ancora più grave? Tutto ciò, sempre costantemente portato all’attenzione dell’ex sindaco non soltanto da parte mia, ed ignorato totalmente, rende il luogo altamente pericoloso per quanti dovrebbero poter godere di un momento di svago in piena sicurezza. È quindi fondamentale che i commissari prendano seriamente in considerazione anche queste richieste, che sono le richieste dei residenti, e si impegnino per rendere Tropea nuovamente accogliente, sicura e pulita».

Leggi anche ⬇️
Leggi anche ⬇️

Articoli correlati

top