sabato,Giugno 22 2024

Disinfestazione adulticida a Tropea il…17 agosto

Il Comune sceglie uno dei giorni turisticamente più “caldi” dell’anno per procedere alle operazioni contro insetti e zanzare. E l’orario scelto per l’inizio dell’intervento su tutto il territorio – 23:50 – fa a dir poco discutere…

Disinfestazione adulticida a Tropea il…17 agosto
L’immagine scelta dal sindaco Macrì per rispondere ai consiglieri Piserà e Pensabene

E’ tempo di disinfestazione adulticida a Tropea. Un intervento che il sindaco – attraverso un apposito comunicato stampa affidato all’agenzia Montesanto – ha preannunciato da giorni sulla prima pagina del sito istituzionale del Comune. La storia è nota: alcuni consiglieri comunali (Antonio Piserà e Nunzia Pensabene) – dopo che un video girato nelle scorse settimane sul corso di Tropea immortalava un grosso ratto ed è finito per “rimbalzare sui telefonini – avevano chiesto al sindaco con un’interrogazione un immediato intervento di derattizzazione e disinfestazione sull’intero territorio comunale. “Piccata” era arrivata il 7 agosto la risposta del primo cittadino Giovanni Macrì (sempre diffusa dall’agenzia di comunicazione Montesanto costata sinora ai cittadini tropeani in un solo anno 18.300,00 euro) che, questa volta, oltre ai toni decisi, aveva inteso inoltrare con la nota stampa pure il fotomontaggio della radiografia di un cranio con all’interno un roditore intento a girare in una ruota. Un simbolismo scelto dal sindaco per accompagnare il suo dire del seguente tenore: “E’ inventata l’immagine di una Tropea improvvisamente invasa da roditori ed insetti di ogni specie che, probabilmente, abbondano solo nella mente di qualcuno”. Pochi giorni dopo, però, ecco spuntare la notizia che a Tropea si terrà una disinfestazione, con i consiglieri Piserà e Pensabene pronti ad esultare perché in linea con quanto dagli stessi richiesto.

Il Municipio di Tropea e nei riquadri Piserà e Macrì

Pronta anche in questo caso la risposta del sindaco affidata sempre ad un comunicato stampa: “Gli interventi di derattizzazione e disinfestazione, affidati ed eseguiti dalla ditta Ecosan Srl, rispondono esclusivamente ad un preciso cronoprogramma concordato per tempo e che soddisfa – ha affermato il sindaco Macrì – esigenze funzionali e per nulla collegate agli umori, ai sensazionalismi o alle piroette deliranti di qualche consigliere comunale che dubitiamo possa comprendere, ormai, come svolgere il proprio ruolo istituzionale. I servizi sono stati programmati e realizzati secondo un apposito calendario che è stato pubblicato sul sito istituzionale. Gli interventi che si sono svolti, che si stanno svolgendo e che si svolgeranno rispondono a questa logica”. Ora, tralasciando cosa possa pensare un qualunque forestiero (milanese, romano, o napoletano che sia) o turista che dovesse imbattersi nel sito istituzionale del Comune di Tropea dove vengono pubblicati comunicati stampa da parte del sindaco con simili toni e quasi come se non vi fosse alcuna differenza tra la pagina istituzionale del Comune e quella del gruppo politico di appartenenza, effettivamente bisogna riconoscere che gli interventi di disinfestazione adulticida sono stati programmati da tempo dal sindaco di Tropea che ha infatti pubblicato l’apposito calendario che è ben antecedente alle richieste dei consiglieri comunali Piserà e Pensabene. La data scelta per la disinfestazione adulticida fa però storcere il muso a residenti e turisti. Perché, con tanti giorni dell’anno a disposizione per la disinfestazione, il Comune di Tropea che giorno ha scelto? E’ presto detto: il 17 agosto, cioè nel “cuore” della stagione turistica che più “cuore” non si può e quando Tropea è invasa dai vacanzieri. E per non farsi mancare nulla, quale orario è stato scelto per procedere a simile disinfestazione? Leggiamo insieme dalla pagina Facebook del Comune di Tropea: “Si rende noto che nella notte del 17-08-2023 a partire dalle ore 23:50 su tutto il territorio comunale si darà corso ad un intervento di disinfestazione adulticida”. Non sappiamo in quale altra località turistica d’Italia – a parte Tropea – il 17 agosto si procederà alla disinfestazione, ma l’inizio delle “operazioni” – 23:50 quando il paese pullula di gente per le strade tra turisti e residenti – lascia a dir poco perplessi. Anche perchè la disinfestazione adulticida – volta ad eliminare gli esemplari adulti di insetti – avviene spruzzando un prodotto specifico anti-zanzare in particolare sulle zone alberate, nei giardini, nelle aree verdi e lungo la strade. Ed è inutile sottolineare che è un prodotto che non fa di certo bene dover respirare. Gli esperti del settore raccomandano infatti di: non entrare nelle aree verdi per almeno un’ora dalla fine della disinfestazione; non tenere aperte porte e finestre che si affacciano sulle interessate alla disinfestazione; evitare il consumo di prodotti di orti vicini ai luoghi di disinfestazione per almeno tre giorni. “Ma tali interventi non potevano essere fatti alle ore 3 o alle ore 4 della notte anziché a mezzanotte”? E’ la domanda che da più giorni si sente in giro per Tropea tra residenti e vacanzieri. Domande al momento senza risposta, così come non si conoscono i motivi alla base della scelta proprio della giornata del 17 agosto per simili “operazioni”, specie se programmate da tempo e con largo anticipo. Roba da “Principato”, insomma, non facilmente comprensibile ai comuni mortali che, in ogni caso, se notte del 17 agosto dovessero trovarsi a passare per Tropea è bene tengano i finestrini delle auto chiusi al pari di quanto faranno residenti e vacanzieri: perché il 18 agosto è un altro giorno e per arrivarci “ha da passà ‘a nuttata”.

LEGGI ANCHE: Tropea: militare multato dai vigili, la replica del sindaco e la nostra risposta

“I Gattopardi di Tropea”: L’Espresso riaccende i riflettori sul Comune e sul mancato intervento della Prefettura

 Comune Tropea e articoli su rischio infiltrazioni mafiose: archiviati due giornalisti, querele del sindaco infondate

 Revoca di una licenza commerciale a Tropea, le ragioni della Questura che menziona pure un assessore

Comune di Tropea e infiltrazioni mafiose: Morra chiede al prefetto di Vibo l’accesso agli atti

top