Il Comune rimuove le mega discariche nell’area industriale di Vibo – Foto

Il sindaco Limardo ammonisce i «lordazzi»: «Non se ne può più di tanta inciviltà». “Richiamo” anche per il Corap che deve gestire quelle strade
Il sindaco Limardo ammonisce i «lordazzi»: «Non se ne può più di tanta inciviltà». “Richiamo” anche per il Corap che deve gestire quelle strade
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Le mega discariche sparse nel territorio comunale di Vibo Valentia sono state pressoché bonificate con un intervento straordinario disposto dall’amministrazione, specie nelle aree industriali di Vibo Valentia. Una situazione di degrado imperante che era stata denunciata anche dagli organi di stampa e da numerosi cittadini, alla quale da ieri si sta ponendo rimedio. Ma il problema è di quelli che si ripresentano puntualmente. Sul posto a seguire le operazioni di pulizia si è portato anche l’assessore all’Ambiente Vincenzo Bruni. Oggi è stato il sindaco Maria Limardo a lanciare l’ennesimo appello dichiarando guerra ai «lordazzi».

«Da quando ci siamo insediati abbiamo aumentato la percentuale di differenziata portandola al 54%. Abbiamo provveduto al pagamento del primo semestre dell’Ato regionale. Abbiamo limitato al minimo i disagi nonostante i problemi di conferimento in discarica che sono indipendenti dalla nostra volontà. Nonostante tutto – ha evidenziato il primo cittadino – ci ritroviamo con spazzatura lasciata per strada dai nostri cittadini, discariche a cielo aperto create ad hoc, sacchi neri nonostante il divieto. Inoltre vorrei sottolineare come l’area mostrata nelle immagini non è nostra ma che abbiamo pulito lo stesso per il decoro cittadino. Come si può combattere contro tanta inciviltà?».

L’area in questione (zona industriale di Vibo) ricade nella competenza del Corap, al quale il Comune – come spiegato da Bruni – ha intimato monitoraggio e pulizia d’ora in avanti onde evitare di dover intervenire nuovamente con tutto ciò che un’attività del genere comporta. Le operazioni di pulizia straordinaria stanno proseguendo ora nelle strade del comprensorio.

Informazione pubblicitaria