Rifiuti a Vibo, Patania invoca un sopralluogo prima della scadenza dell’appalto

L’esponente della Confasila si rivolge a sindaco, assessori e dirigenti: «Si verifichi l’operato della Dusty in particolare nella zona costiera»
L’esponente della Confasila si rivolge a sindaco, assessori e dirigenti: «Si verifichi l’operato della Dusty in particolare nella zona costiera»
Informazione pubblicitaria
Rifiuti abbandonati nei dintorni Vibo Marina
Rifiuti abbandonati nei dintorni di Vibo Marina (repertorio)
Informazione pubblicitaria

«Vista la scadenza del contratto con la ditta Dusty, con la presente chiedo a questa spettabile Amministrazione che venga eseguito un sopralluogo sull’intero territorio comunale in particolar modo nelle Marinate per evidenziare lo stato di fatto in cui versano le frazioni». A parlare in questi termini è Giovanni Patania, coordinatore provinciale del sindacato Confasila. «Mi preme – spiega – sottolineare i seguenti punti: di notevole importanza è rilevare lo stato di abbandono di tutte le spiagge del nostro meraviglioso litorale, su cui si trovano numerosi pneumatici e rifiuti di ogni genere (spiaggiati e non). L’ultimo intervento effettuato dalla società risale a fine settembre limitato alla rimozione dei cestini e non dei rifiuti».

E ancora: «la potatura degli alberi è stata effettuata a macchia di leopardo e spesso non è stata portata a termine (ad esempio nella piazzetta di Bivona, in via Tomarchiello, via dell’Industria, ecc.; le strade sono bordate da vegetazione spontanea, il servizio di diserbo strade è stato effettuato sporadicamente e solo su richiesta ed in occasione di qualche festa e non su tutte le strade usando sempre la regola “macchia di leopardo”. Per quel poco fatto, il lavoro è andato perso visto che successivamente al taglio non si è proceduto al trattamento previsto da contratto».

Per Patania, infine, «la rimozione dei rifiuti abbandonati sembra essere una telenovela, si iniziano i lavori ma non vengono mai completati (vedi strada cementificio, strada d’accesso alla frazione Vibo Marina e strada provinciale da Vibo a Vibo Marina). Inoltre lo spazzamento manuale e meccanizzato nelle strade secondarie non sappiamo cosa sia, è una vera indecenza. Per non parlare del lavaggio di tutte le strade. Mi auguro che gli assessori di competenza, Bruni e Russo – conclude l’esponente del sindacato – diano delle giuste risposte».

LEGGI ANCHE: Vibo, si chiude l’era Dusty. Per lo Slai il bilancio è “fallimentare”

Informazione pubblicitaria