venerdì,Maggio 7 2021

Rifiuti a Vibo, Patania invoca un sopralluogo prima della scadenza dell’appalto

L’esponente della Confasila si rivolge a sindaco, assessori e dirigenti: «Si verifichi l’operato della Dusty in particolare nella zona costiera»

Rifiuti a Vibo, Patania invoca un sopralluogo prima della scadenza dell’appalto
Rifiuti abbandonati nei dintorni di Vibo Marina (repertorio)

«Vista la scadenza del contratto con la ditta Dusty, con la presente chiedo a questa spettabile Amministrazione che venga eseguito un sopralluogo sull’intero territorio comunale in particolar modo nelle Marinate per evidenziare lo stato di fatto in cui versano le frazioni». A parlare in questi termini è Giovanni Patania, coordinatore provinciale del sindacato Confasila. «Mi preme – spiega – sottolineare i seguenti punti: di notevole importanza è rilevare lo stato di abbandono di tutte le spiagge del nostro meraviglioso litorale, su cui si trovano numerosi pneumatici e rifiuti di ogni genere (spiaggiati e non). L’ultimo intervento effettuato dalla società risale a fine settembre limitato alla rimozione dei cestini e non dei rifiuti».

E ancora: «la potatura degli alberi è stata effettuata a macchia di leopardo e spesso non è stata portata a termine (ad esempio nella piazzetta di Bivona, in viaTomarchiello, via dell’Industria, ecc.; le strade sono bordate da vegetazione spontanea, il servizio di diserbo strade è stato effettuato sporadicamente e solo su richiesta ed in occasione di qualche festa e non su tutte le strade usando sempre la regola “macchia di leopardo”. Per quel poco fatto, il lavoro è andato perso visto che successivamente al taglio non si è proceduto al trattamento previsto da contratto».

Per Patania, infine, «la rimozione dei rifiuti abbandonati sembra essere una telenovela, si iniziano i lavori ma non vengono mai completati (vedi strada cementificio, strada d’accesso alla frazione Vibo Marina e strada provinciale da Vibo a Vibo Marina). Inoltre lo spazzamento manuale e meccanizzato nelle strade secondarie non sappiamo cosa sia, è una vera indecenza. Per non parlare del lavaggio di tutte le strade. Mi auguro che gli assessori di competenza, Bruni e Russo – conclude l’esponente del sindacato – diano delle giuste risposte».

LEGGI ANCHE: Vibo, si chiude l’era Dusty. Per lo Slai il bilancio è “fallimentare”

top