mercoledì,Giugno 16 2021

Rifiuti a Vibo, la Ecocar di Latina si aggiudica l’appalto triennale

L’azienda ha avuto la meglio sulla siciliana Eco Burgus Siculcoop e subentrerà alla Dusty. Fra 35 giorni la stipula del contratto

Rifiuti a Vibo, la Ecocar di Latina si aggiudica l’appalto triennale

Adesso è ufficiale: il Comune di Vibo Valentia ha affidato l’appalto per il servizio rifiuti, per i prossimi tre anni, alla Ecocar srl. È l’azienda di Latina, infatti, ad essersi aggiudicata la gara aperta dalla commissione prefettizia insediatasi a Palazzo Luigi Razza per l’espletamento di uno dei bandi più delicati, sia dal punto di vista economico, dato che c’erano sul piatto oltre 11 milioni di euro, che dell’impatto socio-ambientale.

L’ufficialità è giunta questa mattina, quando nei locali del municipio il dirigente di settore, Adriana Teti, ha firmato la determina di aggiudicazione omologando i verbali di gara trasmessi dalla commissione. Nel dettaglio, la Ecocar ha vinto la gara con un’offerta di 10.941.252,83 euro oltre Iva, di cui 10.318.780,12 al netto del ribasso d’asta del 3,41% per il servizio, 144mila euro per oneri per la sicurezza; 327.272,73 euro per bonus incentivante, 151.200 euro per conferimenti residui da spazzamento, per complessivi 12.035.378,11 euro tutto compreso, con un punteggio conseguito di 87,40. Al secondo posto si era piazzata l’Associazione temporanea di imprese Eco Burgus Siculcoop, con 80,69 punti. Era stata esclusa formalmente durante l’ultima seduta di venerdì scorso la Stella del sud, cooperativa di San Nicola da Crissa, «per il mancato raggiungimento della soglia minima prevista nel disciplinare di gara per l’ammissione alla successiva fase dell’apertura dell’offerta economica».

Da questo momento, per la firma del contratto, bisognerà attendere almeno 35 giorni dall’invio della comunicazione di aggiudicazione. Inoltre, le ditte perdenti hanno 30 giorni di tempo per rivolgersi al Tar per un eventuale ricorso. L’amministrazione comunale ha nominato direttore per l’esecuzione del contratto il geometra Giuseppe Marino.

top