martedì,Settembre 28 2021

Contrada Vaccaro, là dove branchi di randagi pascolano tra i rifiuti – Video

Situazione da emergenza igienico-sanitaria nel popoloso rione di Vena Superiore dove la raccolta non viene effettuata da circa 20 giorni

Contrada Vaccaro, là dove branchi di randagi pascolano tra i rifiuti – Video
Cumuli di rifiuti in c.da Vaccaro

C’è una zona del territorio comunale di Vibo Valentia, densamente popolata, dove il tempo sembra sospeso e dove i servizi più elementari appaiono una chimera. Si tratta di Contrada Vaccaro, un pugno di palazzine di edilizia popolare nella frazione Vena Superiore stretto tra la Statale 18 e l’area commerciale e industriale di Vena di Ionadi. Qui i residenti si trovano ciclicamente a fare i conti con i (dis)servizi basilari: carenza idrica ed erbacce in ogni dove d’estate, rifiuti in strada e mini-discariche a cielo aperto per buona parte del resto dell’anno.

Non solo una questione di decoro urbano – tanto caro alla Giunta comunale -, quindi. Ma un problema igienico-sanitario a tutti gli effetti, che in questo periodo di particolare criticità del ciclo regionale dei rifiuti (la raccolta qui latita da 20 giorni) rischia di avere conseguenze imprevedibili. Come quelle che potrebbe ingenerare la presenza incontrollata di branchi di cani randagi che si aggirano per le vie del quartiere in cerca di qualcosa da addentare tra i rifiuti. Si susseguono le segnalazioni da parte dei residenti – già in passato protagonisti di accese proteste in Municipio e di denunce a mezzo stampa – per una situazione divenuta oggettivamente insostenibile e che rischia di degenerare ulteriormente.

Erbacce e degrado, i residenti di contrada Vaccaro pronti a protestare in Comune – Video

top