Stoccaggio di rifiuti a Filandari, Artusa denuncia Comune e ditta

Il consigliere comunale di minoranza si è rivolto ai carabinieri chiedendo accertamenti sul sito della frazione Arzona in cui sono presenti cumuli di spazzatura e di pneumatici
Il consigliere comunale di minoranza si è rivolto ai carabinieri chiedendo accertamenti sul sito della frazione Arzona in cui sono presenti cumuli di spazzatura e di pneumatici
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Una denuncia/querela nei confronti dell’Amministrazione comunale di Filandari e della ditta addetta alla raccolta dei rifiuti solidi urbani dal consigliere comunale d’opposizione Francesco Artusa (Lega) in relazione alle condizioni in cui versa il sito di contrada Pistare, nella frazione Arzona, nel quale sono stoccati cumuli di rifiuti.  

Artusa si è rivolto ai carabinieri della locale Stazione, fornendo loro materiale fotografico, chiedendo l’accertamento di un eventuale reato di “inquinamento ambientale” e la punizione dei responsabili. Secondo quanto riferito dallo stesso consigliere di minoranza «dopo anni di prese in giro da parte del sindaco e dell’ufficio tecnico e nonostante le numerose lamentele della popolazione nonché le interrogazioni scritte e verbali senza ricevere mai risposta, ho provveduto personalmente a querelare il sindaco e la ditta che gestisce la raccolta, in quanto per l’ennesima volta ho notato un grosso contenitore pieno di spazzatura, diversi mucchi di rifiuti speciali (pneumatici) e diverse pozzanghere di percolato. Una situazione non più sostenibile, dalla quale si evincono le relative responsabilità di tutti gli attori citati nella querela. Confido – conclude – nell’immediata chiusura e bonifica del sito in contrada Pistari».

Informazione pubblicitaria