mercoledì,Maggio 12 2021

Covid nel Vibonese, balzo dei contagi: 65 i nuovi positivi nel bollettino

Nella regione registrati complessivamente 484 casi e 5 decessi nelle ultime 24 ore. Cosenza la provincia più colpita

Covid nel Vibonese, balzo dei contagi: 65 i nuovi positivi nel bollettino

Aumentano nuovamente contagi nella provincia di Vibo Valentia. Sono infatti 65 i positivi registrati nelle ultime 24 ore. È quanto emerge dal bollettino diramato dalla Regione che riporta complessivamente 484 nuovi casi e 5 decessi. Effettuati circa 3mila tamponi.

Ad oggi sono stati sottoposti a test 700.998 soggetti per un totale di 753.250 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 58.106 (+484 rispetto a ieri), quelle negative 642.892.

I nuovi casi

I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 248, Catanzaro 29, Crotone 46, Vibo Valentia 65, Reggio Calabria 96. 

I contagi provincia per provincia

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

Cosenza: casi attivi 8.149 (99 in reparto AO di Cosenza; 37 in reparto al presidio di Rossano;18 al presidio ospedaliero di Acri; 29 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all’Ospedale da Campo; 16 in terapia intensiva, 7.946 in isolamento domiciliare); casi chiusi 11.233 (10.790 guariti, 443 deceduti).

Catanzaro: casi attivi 2.934 (55 in reparto all’AO di Catanzaro; 10 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 27 in reparto all’AOU Mater Domini; 16 in terapia intensiva; 2.826 in isolamento domiciliare); casi chiusi 5.574 (5.459 guariti, 115 deceduti).

Crotone: casi attivi 1.012 (45 in reparto; 967 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.284 (4.213 guariti, 71 deceduti).

Vibo Valentia: casi attivi 451 (16 ricoverati, 435 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.417 (4.340 guariti, 77 deceduti).

Reggio Calabria: casi attivi 2.291 (102 in reparto all’AO di Reggio Calabria; 33 in reparto al P.O di Gioia Tauro; 10 in terapia intensiva; 2.146 in isolamento domiciliare); casi chiusi 17.383 (17.105 guariti, 278 deceduti).

Articoli correlati

top