Tragedia nel Vibonese, si ribalta col trattore: perde la vita 63enne di Piscopio

La ricorrenza del Primo maggio funestata dall’ennesimo incidente sul lavoro. Sul posto intervenuto anche l’elisoccorso ma ogni tentativo di rianimare la vittima si è rivelato inutile

La ricorrenza del Primo maggio funestata dall’ennesimo incidente sul lavoro. Sul posto intervenuto anche l’elisoccorso ma ogni tentativo di rianimare la vittima si è rivelato inutile

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Una tragedia ha funestato la ricorrenza della Festa dei lavoratori nel Vibonese. Un commerciante originario di Piscopio, attivo a Vibo Marina, Umberto Fiorillo, 63 anni, ha perso la vita nella mattinata di oggi a seguito del ribaltamento del trattore sul quale stava effettuando lavori agricoli in un terreno di sua proprietà, nel territorio della piccola frazione di Vibo limitrofa al capoluogo. L’uomo, titolare di un’attività commerciale a Vibo Marina, che gestiva in società con il fratello Domenico, aveva approfittato della giornata di festa per dedicarsi alla campagna, sua grande passione, quando è incappato nel tragico incidente perdendo la vita sul colpo. Sul posto, allertati dai familiari, si sono portati i sanitari del 118 di Vibo Valentia e un’eliambulanza ma ogni tentativo di rianimare la vittima si è purtroppo rivelato inutile. Nel luogo della tragedia anche la Polizia, cui toccheràricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Fiorillo, stimato commerciante, da tutti apprezzato per le riconosciute doti umane, lascia moglie e figli. Grande commozione nelle comunità di Piscopio e Vibo Marina, dove il 63enne era, come detto, molto noto e conosciuto come persona integgerrima e lavoratore instancabile. Un cordoglio al quale si unisce anche il gruppo LaC-Pubbliemme nella persona dell’editore Domenico Maduli, il quale ha rimarcato come: “Questa immane tragedia ci priva oggi in un colpo solo di un amico, di una persona per bene e di un gran lavoratore”.

Informazione pubblicitaria