mercoledì,Settembre 22 2021

Mafia e politica: Rinascita Scott – Il maxiprocesso alla ‘ndrangheta torna domani sera su LaC Tv – Video

Ospiti De Magistris, Nicaso e gli avvocati Barillaro e De Luca. Numerosi contributi esclusivi. Tra questi un’intervista di fortissimo impatto all’avvocato Staiano, difensore di Pittelli

Mafia e politica: Rinascita Scott – Il maxiprocesso alla ‘ndrangheta torna domani sera su LaC Tv – Video
Pietro Comito e Pino Aprile

Mafia e politica. Questo è il tema di discussione dal quale muoverà la quinta puntata di Rinascita Scott – Il maxiprocesso alla ‘ndrangheta, il format di approfondimento e analisi in onda domani sera (venerdì 21 maggio) alle 21.30 su LaC Tv ed in streaming sulle testate del gruppo editoriale Diemmecom. 

Il programma condotto da Pino Aprile e Pietro Comito, offrirà numerosi spunti di riflessione sul più grande processo in corso in Italia, ovvero quello che si sta celebrando nell’aula bunker di Lamezia Terme, attraverso contributi esclusivi, servizi, interviste, intercettazioni, interrogatori, ma anche grazie al contributo di diversi ospiti. In collegamento da Napoli il sindaco ed ex pm di Catanzaro Luigi De Magistris, dal Canada, invece, il giornalista e scrittore Antonio Nicaso.

In studio, invece, gli avvocati Tiziana Barillaro, che assiste numerosi imputati al maxiprocesso e, tra questi, il boss di Sant’Onofrio superlatitante Pasquale Bonavota, e Caterina De Luca, che nel corso del dibattimento in corso a Lamezia assiste il collaboratore di giustizia chiave di Rinascita Scott, ovvero l’ex killer e padrino scissionista Andrea Mantella.

Tra i contributi in programma l’intervista all’avvocato Salvatore Staiano, codifensore di Giancarlo Pittelli, ex parlamentare ed imputato principe del maxiprocesso. Un’intervista intensa, di forte impatto, e pregna di contenuti, nella quale il penalista affronta non solo gli elementi primari dell’accusa nei confronti sul suo assistito, ma anche le vicende – dalle dichiarazioni dello stesso Mantella al procedimento istruito a Salerno contro l’ex giudice catanzarese Marco Petrini – che hanno coinvolto direttamente o indirettamente lo stesso Staiano.

Articoli correlati

top