giovedì,Maggio 6 2021

Richiesto carcere duro per Salvatore Tripodi

Ritenuto elemento apicale dell’omonima cosca di Vibo Marina, la misura del 41 bis è stata applicata pochi mesi fa anche al fratello Nicola.

Richiesto carcere duro per Salvatore Tripodi

Anche per Salvatore Tripodi si aprono le porte del 41 bis. L’applicazione del carcere duro per il presunto boss vibonese arriva pochi mesi dopo quella che ha riguardato il fratello Nicola anche lui, da settembre, ristretto in regime di massima sicurezza.

Carcere duro a Nicola Tripodi. Il boss assegnato al “41 bis”

Il 41bis è stato richiesto da Pierpaolo Bruni, sostituto procuratore della Dda di Catanzaro. Salvatore Tripodi, 44 anni, è ritenuto elemento ritenuto apicale dell’omonima consorteria mafiosa operante nella frazione Marina di Vibo Valentia.

Tripodi è stato arrestato nel luglio scorso dopo essere stato latitante per alcuni mesi sfuggendo a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Dda di Catanzaro per associazione per delinquere di tipo mafioso, detenzione abusiva di armi e omicidio. (Agi)

top