Carattere

L’uomo, denunciato per maltrattamenti dalla moglie, teneva una pistola in un’abitazione diversa dalla sua unitamente a 53 proiettili non dichiarati

Cronaca

Una situazione di potenziale rischio alla quale i carabinieri della Stazione di Sant’Onofrio, agli ordini del maresciallo maggiore Domenico Fazzari, hanno posto rimedio. I militari hanno infatti sequestrato una pistola e numerose munizioni nella disponibilità di F. F., 47enne del luogo, operaio incensurato, denunciato dalla moglie per maltrattamenti. Il controllo è scattato proprio in seguito alla denuncia di vessazioni sporta dalla consorte, costretta a rifugiarsi insieme al figlio nella casa dei genitori, temendo per la propria incolumità in seguito al deteriorarsi dei rapporti coniugali. Nel corso del controllo, originariamente finalizzato al ritiro amministrativo cautelativo dell’arma regolarmente denunciata da F. F., i carabinieri hanno però appurato che la pistola non era di fatto detenuta dall’uomo nella sua immediata disponibilità, bensì tenuta in un’abitazione disabitata. Nella stessa casa sono poi state rinvenute 53 munizioni non denunciate. La pistola e le munizioni sono state sequestrate. Il 47enne è stato deferito in stato di libertà per detenzione abusiva di munizionamento e omessa custodia di arma da fuoco.