domenica,Giugno 20 2021

Rinascita Scott, la Cassazione dispone un nuovo Riesame per Enzo Barba

E’ ritenuto al vertice del clan Lo Bianco di Vibo ed attualmente si trova detenuto in regime di carcere duro. E’ coinvolto pure nell’operazione Imponimento

Rinascita Scott, la Cassazione dispone un nuovo Riesame per Enzo Barba
Vincenzo Barba

La sesta sezione penale della Cassazione ha disposto un nuovo esame dinanzi al Tribunale del Riesame affinché proceda ad una nuova valutazione, con particolare riferimento alle esigenze cautelari e ai motivi di salute, nei confronti di Vincenzo Barba, 69 anni, di Vibo Valentia, fra i principali imputati del processo Rinascita Scott. Accolto così il ricorso presentato dagli avvocati Vincenzo Gennaro e Francesco Sabatino che si erano visti respingere dal Riesame una precedente istanza di scarcerazione. Il procuratore generale aveva chiesto l’inammissibilità del ricorso. Vincenzo Barba, alias Il Musichiere, è ritenuto al vertice dell’omonimo clan di Vibo Valentia federato con i Lo Bianco. Oltre che in Rinascita Scott è coinvolto pure nell’operazione Imponimento ed è attualmente sottoposto al regime del carcere duro (41 bis). [Continua in basso]

Vincenzo Barba, già condannato in via definitiva per associazione mafiosa nell’operazione “Nuova Alba” (pena già scontata) occuperebbe un ruolo di primissimo piano all’interno del clan Lo Bianco-Barba di Vibo Valentia, ritenuto vicinissimo al defunto boss Carmelo Lo Bianco, detto “Piccinni”.

PER TUTTE LE ACCUSE AD ENZO BARBA LEGGI QUI: ‘Ndrangheta: l’escalation criminale a Vibo di Enzo Barba 

top