Furto di energia elettrica, un’assoluzione a Vibo

Un 45enne di Sant’Angelo di Gerocarne era accusato di aver realizzato un allaccio abusivo alla rete pubblica

Un 45enne di Sant’Angelo di Gerocarne era accusato di aver realizzato un allaccio abusivo alla rete pubblica

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Assoluzione con formula ampia per Antonio Donato, 45 anni, di Sant’Angelo di Gerocarne, accusato di furto aggravato di energia elettrica per oltre duemila Kw. Il Tribunale monocratico di Vibo Valentia, presieduto dal giudice Anna Moricca, ha infatti accolto le argomentazioni della difesa rappresentata dall’avvocato Serena Azzarito (in sostituzione oggi in udienza dell’avvocato Giuseppe Di Renzo), mandando assolto l’imputato, accusato di aver rifornito illegalmente la propria abitazione di energia elettrica attraverso un allaccio abusivo alla rete dell’Enel. Una tesi che però non ha convinto il giudice che ha mandato assolto l’imputato.

Informazione pubblicitaria