Omicidio a San Calogero, Soumaila Sacko trova pace nel cimitero di Sambacanou

Dopo un viaggio di oltre 11mila chilometri la salma dell’attivista sindacale trucidato la sera del 2 giugno da Antonio Pontoriero è stata consegnata ai familiari in Mali. Il resoconto dell’Usb

Dopo un viaggio di oltre 11mila chilometri la salma dell’attivista sindacale trucidato la sera del 2 giugno da Antonio Pontoriero è stata consegnata ai familiari in Mali. Il resoconto dell’Usb

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Soumaila Sacko riposa nel cimitero di Sambacanou dopo un percorso di 11mila chilometri. Il suo ultimo viaggio si è concluso ieri con la partecipazione di moglie, figlia, madre, sorelle e fratelli, nel cimitero del suo villaggio nella Regione di Kayes, Mali. «E’ stata – si legge in una nota dell’Usb – la meta finale di un viaggio iniziato lunedì all’aeroporto di Lamezia Terme, con tappe ad Addis Abeba e Bamako, prima degli ultimi 700 chilometri via terra fino a Sambacanou. Presenti alla cerimonia anche gli zii arrivati dalla Francia, oltre a conoscenti e amici d’infanzia del bracciante e attivista sindacale dell’Unione sindacale di base ucciso il 2 giugno scorso in Calabria», a San Calogero, nell’area dell’ex fornace “La tranquilla”. Per quell’atroce delitto si trova attualmente in carcere un 43enne del luogo, Antonio Pontoriero. A portare le condoglianze e la solidarietà dell’Usb, «nonché di tutte le persone che in Italia continuano a manifestare la loro vicinanza, Aboubakar Soumahoro, in rappresentanza dell’esecutivo nazionale Usb. «I fondi raccolti con la sottoscrizione lanciata in Italia e con le altre imminenti iniziative, come concordato con i familiari, serviranno – precisa ancora la nota – in massima parte a garantire il più a lungo possibile una continuità di reddito alla moglie e alla figlia di Soumaila; a coprire le spese, che non possiamo ancora quantificare, per il rimpatrio della salma, per gli iter giudiziari, per i viaggi e, come richiesto specificamente e pubblicamente dai familiari di Soumaila nell’incontro con i dirigenti sindacali Usb, a continuare l’organizzazione e la sindacalizzazione dei braccianti, obiettivo esplicitato anche negli intenti della raccolta. Nei prossimi giorni Usb organizzerà un incontro stampa con Aboubakar Soumahoro e i compagni di lavoro di Soumaila Sacko per un resoconto dell’incontro con la moglie, la figlia, la madre e i familiari».

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHELa salma di Soumaila Sacko in partenza dall’aeroporto di Lamezia (VIDEO)

Cgil in piazza per Soumaila Sacko e contro le politiche sull’immigrazione (VIDEO)

Omicidio di Sacko a San Calogero, Libera: “Bonificare la fornace La Tranquilla”

Omicidio di Soumaila Sacko, il Ris di Messina a lavoro su auto e scena del delitto (FOTO/VIDEO)

Omicidio di Soumaila Sacko: l’Usb raccoglie 40.000 euro per il rimpatrio della salma

Omicidio a San Calogero di Sacko, Antonio Pontoriero resta in carcere (VIDEO)