Ex insegnante investita a Pizzo, i familiari autorizzano la donazione degli organi

La donna era stata travolta da un’auto condotta da un 60enne del luogo mentre stava attraversando via Nazionale lo scorso 26 giugno. Disposta l’autopsia 

La donna era stata travolta da un’auto condotta da un 60enne del luogo mentre stava attraversando via Nazionale lo scorso 26 giugno. Disposta l’autopsia 

Informazione pubblicitaria
L'incidente e, nel riquadro, Annunziata Bardari
Informazione pubblicitaria

Hanno dato il consenso all’espianto e alla donazione degli organi della loro congiunta, i familiari di Annunziata Bardari, l’ex insegnate 74enne di Pizzo deceduta in seguito ai gravi traumi riportati in un incidente avvenuto su via Nazionale il 26 giugno scorso. La donna era stata travolta da un’auto condotta da un 60enne del luogo mentre stava attraversando la trafficata via cittadina. Trasferita d’urgenza al Pugliese-Ciaccio di Catanzaro ed entrata in coma nelle ore successive l’investimento, nel pomeriggio di venerdì i sanitari ne hanno dichiarato la morte celebrare. Sull’incidente indagano i carabinieri della locale Stazione che nei minuti immediatamente successivi hanno provveduto a sequestrare l’auto, una Fiat Croma, e a sottoporre all’alcol test il suo guidatore. Il controllo ha dato esito negativo ma il 60enne è stato trovato sprovvisto di patente e di assicurazione. Ora rischia anche l’accusa di omicidio stradale qualora vengano accertate sue dirette responsabilità per il decesso della donna. Un fondamentale contributo in questo senso potrebbe arrivare dall’esame autoptico già disposto sulla salma di Annunziata Bardari. Resta, nella gravità della tragedia, il grande gesto di solidarietà dei familiari che hanno optato per la donazione degli organi della propria sfortunata congiunta

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Auto travolge pedone a Pizzo, ferita una 74enne

Incidente su via Nazionale a Pizzo, deceduta la 74enne investita da un’auto