Carattere

Si tratta di arredi in legno costruiti artigianalmente per far riposare i frequentatori dell’area verde. L’amaro commento dell’associazione Valentia che ha in concessione la villa: «Episodio squallido»  

Il Parco delle Rimembranze a Vibo
Cronaca

Un singolare furto è avvenuto nei giorni scorsi a Vibo Valentia all’interno del Parco delle rimembranze, sito nella parte alta della città, nei pressi della Scuola di Polizia. All’interno dell’area verde ignoti, indisturbati, hanno sottratto dei divanetti in legno realizzati dai nuovi gestori dell’area. Il parco, infatti, è stato da qualche settimana in concessione all’associazione Valentia, composta da un gruppo di ragazzi che ha deciso di prodigarsi in forma gratuita per restituire alla collettività un luogo caro ai vibonesi e che ultimamente era rimasto chiuso e abbandonato. Amaro il commento dei soci dell’associazione: «Da circa un mese ci siamo fatti carico gratuitamente della gestione del parco, della sua pulizia e manutenzione. Pochi giorni fa, precisamente la notte tra mercoledì e giovedì, siamo stati derubati di alcuni divanetti in legno costruiti da noi, per far riposare gli anziani ed i bambini. Naturalmente abbiamo proceduto alla denuncia ma ci chiediamo: cosa spinge a rubare a dei ragazzi che gestiscono un intero parco gratuitamente?». Un contrattempo, «un episodio squallido» lo definiscono i soci, che tuttavia non scalfirà lo spirito dell’associazione: «di fronte all’inciviltà di alcuni nostri concittadini - assicurano i componenti -, non piegheremo la testa ed andremo avanti, convinti che un’altra città è realmente possibile. Perlomeno si spera».

 

Lacnews24.it
X

In evidenza

Seguici su Facebook