Si trafigge la mano con una fiocina, l’ospedale di Vibo chiede l’intervento dei vigili del fuoco

 Disavventura per un 17enne in vacanza sulla costa vibonese. Per consentire ai sanitari di estrarre l’oggetto ci è voluta la perizia e gli attrezzi in dotazione ai pompieri

 Disavventura per un 17enne in vacanza sulla costa vibonese. Per consentire ai sanitari di estrarre l’oggetto ci è voluta la perizia e gli attrezzi in dotazione ai pompieri

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Disavventura per un 17enne di Varese in vacanza sulla costa vibonese. Il giovane si è infatti infilzato con una fiocina la mano sinistra mentre era impegnato in attività di pesca sportiva. Trasportato dal 118 in ospedale a Vibo Valentia, è toccato ai vigili del fuoco del Comando provinciale andargli in soccorso. Il fatto è avvenuto nella serata di ieri, quando, intorno alle 20, alla centrale operativa del 115 è arrivata l’inusuale richiesta da parte del presidio ospedaliero. Il giovane era già stato trasferito all’interno del reparto di ortopedia dell’ospedale con le quattro punte della fiocina rimaste bloccate all’interno della mano sinistra che rendevano impossibile  l’estrazione. Con gli attrezzi in dotazione, un tronchese in particolare, il personale dei vigili del fuoco intervenuto, ha provveduto a tagliare le punte per consentire successivamente ai sanitari la rimozione della fiocina senza ulteriori conseguenze per il malcapitato.

Informazione pubblicitaria