Smartphone alla guida, la Polizia stradale di Vibo rafforza i controlli (VIDEO)

Mentre il ministro Toninelli annuncia un possibile ritiro della patente per chi è sorpreso a usare il telefonino, il comandante Pasquale Ciocca avverte: «Massima attenzione al contrasto del fenomeno»

Mentre il ministro Toninelli annuncia un possibile ritiro della patente per chi è sorpreso a usare il telefonino, il comandante Pasquale Ciocca avverte: «Massima attenzione al contrasto del fenomeno»

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

In arrivo un giro di vite per chi usa il cellulare mentre è alla guida dell’auto. Se il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha ammesso, in un’intervista, che sono al vaglio delle misure di inasprimento delle sanzioni fino all’eventualità del ritiro della immediato della patente, sul fenomeno che si ritiene sia alla base di numerosi incidenti stradali è massima l’attenzione anche della Polizia stradale. A confermarlo è il comandante della Sezione della Polstrada di Vibo Valentia, Pasquale Ciocca, il quale spiega come l’utilizzo di smartphone alla guida sia attualmente oggetto di servizi mirati. «Oltre alla verifica delle condizioni di chi si mette alla guida, con particolare riferimento all’utilizzo di alcool e droga – ha affermato Ciocca – la Polizia stradale presta massima attenzione sulla riduzione delle distrazioni alla guida, dovute in massima parte all’uso del telefonino. Su questo fronte ci saranno servizi rafforzati. Il consiglio è quello di utilizzare le attrezzature vivavoce di cui sono ormai dotati tutti i veicoli e di non distrarsi alla guida, soprattutto quando ci sono minori in auto, a tutela di tutti gli utenti della strada».

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: La Polizia non va in vacanza, controlli a tappeto nel Vibonese e piano anti-furti in abitazione a Ferragosto