Carattere

I primi interventi di ripristino sono già partiti ma non si può ancora prevedere l’entità né la durata dei lavori. L’assessore: «Non posso escludere nuovi crolli» 

L'area del crollo in via Milite ignoto a Vibo
Cronaca

Via Milite ignoto resterà chiusa probabilmente per lungo tempo ancora. La strada in cui si è aperta una voragine di quasi due metri di profondità, dovrà essere soggetta ad interventi di cui allo stato non si conoscono entità e durata. Pieno centro di Vibo Valentia, ai piedi del B&b “In centro” il marciapiede ha ceduto irreparabilmente. Otto ospiti della struttura sono stati costretti a lasciare l’edificio che ospita anche l’abitazione del proprietario e uno studio medico. Il collasso della superficie era già avvenuto venerdì scorso quando la ditta che sta effettuando lavori in quella strada ha iniziato a scavare lungo tutta la via. Solo ieri la situazione è emersa chiaramente così come i danni alla volta del canale sotterraneo che sarebbero stati provocati dalle acque reflue urbane che hanno eroso il terreno sottostante creando il vuoto. Da qui la decisione dei Vigili del fuoco di sgomberare l'edificio per proteggere l'incolumità delle persone che vi alloggiavano. I lavori di ripristino del sistema di collettamento delle acque sono già in corso ma, alla luce della “fragilità” del sottosuolo cittadino, non si può escludere che episodi simili riaccadano. Verosimilmente ad essere interessato dal problema è lo stesso canalone sotterraneo che nel 2016 provocò il più grave cedimento del suolo nella vicina via Carlo Parisi. Resta quindi alta la preoccupazione per il futuro dell'intera area. Chiudere in fretta il vaso di Pandora stavolta potrebbe non bastare. Ne è consapevole anche l’assessore comunale ai Lavori pubblici Lorenzo Lombardo che, nella serata di ieri, ha raggiunto il luogo del crollo. «Trattandosi di uno sprofondamento che è avvenuto lungo la stessa via viene logico pensare che lungo lo stesso tratto potrebbero, un domani spero molto lontano, verificarsi gli stessi problemi. Oggi è però impensabile poter andare a fare campionamenti o degli scavi “random”. Adesso - ha affermato ancora Lombardo - paghiamo lo scotto di questa mancata attenzione che si è protratta negli anni».

LEGGI ANCHE: Nuova voragine in strada a Vibo, evacuato B&b in via Milite ignoto (FOTO)

 

Seguici su Facebook