Carattere

Promosso a sottotenente, lascia il Vibonese e la guida della Stazione per il corso di formazione per ufficiali a Roma

Cronaca

Lascia il Vibonese il maresciallo capo della Stazione di San Nicola da Crissa, Massimiliano Cervo, promosso sottotenente e che per due anni andrà a frequentare il corso di formazione per ufficiali. Otto anni a San Nicola da Crissa dopo aver diretto la Stazione dei carabinieri di Polia e, prima ancora, aver prestato servizio alla Stazione di Serra San Bruno. Un profondo conoscitore della zona, quindi, con al suo attivo numerose e brillanti operazioni sempre a difesa della legalità e dello Stato di diritto, ma mostrando anche il volto umano dell’Arma in diverse occasioni. Dal sostegno agli anziani, a volte vittime di rapine, all’assistenza alla popolazione rimasta isolata dalle forti nevicate negli scorsi anni, sino al salvataggio di un bimbo colto da malore nel 2012. Pur alle prese alcune volte con l’esiguità degli uomini a disposizione, il maresciallo Massimiliano Cervo ha sempre svolto il compito affidatogli riuscendo ad instaurare un dialogo costante ed importante con la popolazione. “Termino il mio mandato dopo otto anni e mezzo – ha dichiarato il maresciallo promosso ora sottotenente – in un paese come San Nicola da Crissa che porterò sempre nel cuore unitamente ai miei fantastici collaboratori”. Una grossa perdita, quindi, per l’intera Compagnia dei carabinieri di Serra San Bruno, diretta dal capitano Marco Di Caprio, ma al tempo stesso l’esempio di come l’Arma dei carabinieri riesca a farsi volere bene dai cittadini e di quanto siano importanti le Stazioni sul territorio. 

 

 

Seguici su Facebook