Carattere

Originario di Polia, è stato dirigente addetto a Bari e subentra al collega Salvatore Tafaro che andrà a Matera. Questa mattina il passaggio di consegne ufficiale

Il passaggio di consegne tra i due comandanti sancito da una stretta di mano
Cronaca

L’ingegnere Salvatore Tafaro, già comandante provinciale dei Vigili del fuoco di Vibo Valentia, lascia la guida del Comando vibonese dopo circa due anni per assumere il medesimo incarico in Basilicata, al Comando provinciale dei Vigili del fuoco di Matera. Al suo posto subentra Domenico Monterosso, originario di Polia, anch’egli ingegnere e già dirigente addetto del Comando di Bari. Si tratta di un ritorno per il dirigente che, dal 3 maggio 2001 all’11 febbraio 2002, era stato reggente del presidio di sicurezza e soccorso pubblico. Questa mattina nella sede del Corpo il passaggio di consegne alla presenza del personale del Comando che ha dato il benvenuto al nuovo comandante e salutato il collega uscente. «Lascio dopo due anni di intensa attività che mi ha tenuto impegnato fino alla notte scorsa per gestire le emergenze da cui questo territorio è stato costantemente interessato» ha detto Tafaro ricordando i fenomeni alluvionali che si sono succeduti in maniera regolare sul territorio e con particolare intensità nel corso delle ultime settimane. «Sono stati anni in cui il comando vibonese, a dispetto delle sue dimensioni, si è trovato a gestire fenomeni importanti e impegnativi, basti pensare all’emergenza incendi del 2017, quando gli interventi sono aumentati di oltre il 300%, complicati dalla natura impervia del territorio. Questo Comando li ha però saputo fronteggiare crescendo in qualità e considerazione da parte di istituzioni e cittadini. Particolare attenzione è stata prestata - ha aggiunto Tafaro - alla prevenzione e alle attività informative e didattiche nelle scuole, nonché alla formazione professionale e alle convenzioni con altri enti, ultima in ordine di tempo quella con Asp e Anci riguardo il soccorso a persone con esigenze speciali». Tafaro, ringraziando il personale operativo, amministrativo, i funzionari e la stampa, ha poi ricordato come siano state poste le basi per l’istituzione del Distaccamento permanente di Ricadi, «al servizio di una porzione di territorio estremamente importante per il turismo calabrese ma particolarmente complicato da gestire». Appello richiamato anche dal neo comandante Monterosso, il quale ha fatto riferimento alla decisiva volontà politica, finora insufficiente, ai fini del raggiungimento dell’obiettivo. «Non siamo eroi - ha detto ancora il nuovo comandante presentandosi - ma persone comuni per le quali un giorno senza rischio è un giorno perso. Non perché siamo incoscienti ma perché siamo addestrati e preparati a questo. Noi - ha aggiunto - corriamo lì dove gli altri fuggono, ci mettiamo passione e altruismo per garantire sicurezza alla popolazione e al territorio».      

LEGGI ANCHE: Soccorso e sicurezza delle persone con esigenze speciali, sottoscritta l’intesa (VIDEO) 

Vigili del fuoco, cambio della guardia al vertice del Comando provinciale di Vibo

Seguici su Facebook