Carattere

Nell’impossibilità per i veterinari dell’Asp di stabilire le cause del decesso, a smaltire gli animali è stata incaricata una ditta specializzata

Cronaca

Saranno distrutte nel deposito di transito Nuova Stel.Pel. srl di Reggio Calabria due carcasse di cane di razza meticcia di circa 18 mesi di cui i veterinari dell’Asp di Vibo Valentia, intervenuti sul posto, non sono riusciti a stabilire le cause della morte. E’ quanto disposto da un’apposita ordinanza del sindaco del Comune di Spadola, Cosimo Piromalli, adottata per motivi igienico-sanitari a tutela della salute pubblica. I due cani sono stati ritrovati morti in località Cannella. Dato l’avanzato stato di decomposizione delle carcasse, ai veterinari intervenuti sul posto non è stato possibile stabilire le cause del decesso. A richiedere l’immediata termodistruzione delle carcasse attraverso una ditta specializzata è stato il Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Vibo Valentia. Copia dell’ordinanza è stata trasmessa alla polizia municipale di Spadola ed alla Stazione dei carabinieri forestali di Serra San Bruno. Non è la prima volta che nell'intero comprensorio delle Serre vengono ritrovati per strada dei cani morti non investiti da alcun mezzo e vittime di probabili avvelenamenti. 

 

 

Seguici su Facebook