Carattere

Si era reso irreperibile da due giorni. E’ stato condannato in via definitiva nel processo nato dall’operazione Never Ending

Cronaca

Arrestato dai carabinieri di Pizzo Calabro Domenico Pardea, 51 anni, detto “U Ranisi”, destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Catanzaro poiché ritenuto colpevole di aver commesso i reati di rapina e tentata estorsione. L’arrestato si era reso irreperibile da due giorni essendo probabilmente già al corrente dell’imminenza del provvedimento di carcerazione emesso nei suoi confronti. E’ stato sorpreso dai carabinieri mentre si trovava seduto dal parrucchiere. Deeve scontare un residuo pena di nove mesi e 17 giorni. Pardea il mese scorso è stato condannato in via definitiva alla pena di due anni e due mesi nell’ambito dell’operazione antimafia denominata “Never Ending” che vedeva quale parte offesa l’imprenditore e testimone di giustizia Francesco Vinci.    LEGGI ANCHE: Operazione Never Ending della Dda nel Vibonese, condanne in Cassazione

 

 

In evidenza

Seguici su Facebook