Carattere

Prende il posto di Dario Solito. Proviene dal Nucleo Investigativo di Palermo dove si è distinto per l’attività di contrasto a Cosa Nostra 

Il comandante della Compagnia di Tropea Nicola Alimonda
Cronaca

Cagliaritano, 30 anni, Nicola Alimonda è il nuovo capitano della Compagnia dei carabinieri di Tropea. Prende il posto di Dario Solito che dopo due anni di intensa attività ha lasciato il comando per andare a dirigere la Polizia militare del Comando di formazione, specializzazione e dottrina dell’Esercito, alla caserma della Cecchignola a Roma. Nicola Alimonda proviene dal Nucleo Investigativo di Palermo dove si è trovato ad indagare sui tanti affari di Cosa Nostra. “Cercherò di recuperare sempre più il rapporto che l’Arma dei carabinieri deve avere con i cittadini, rapportandomi con il comando provinciale di Vibo Valentia e con il Nucleo Investigativo, oltre che naturalmente con l’autorità giudiziaria. Importante sarà il ruolo delle Stazioni dei carabinieri che ricadono nella competenza della Compagnia di Tropea”. Dopo l’accesso alla prestigiosa scuola militare Teuliè di Milano e due anni all’Accademia militare di Modena, la laurea in giurisprudenza a Roma e quindi la guida del Nucleo Operativo Radiomobile di Partinico e poi del Nucleo Investigativo di Palermo. Il comando generale dei carabinieri ha quindi voluto una figura di alto profilo investigativo per la Compagnia di Tropea, alle prese con eclatanti fatti di cronaca nera e con enti locali infiltrati dalla ‘ndrangheta, attesi gli scioglimenti dei consigli comunali di Limbadi e nel recente passato anche di Nicotera, Ricadi e della stessa Tropea. Aggredire la ‘ndrangheta e la criminalità in tutti i settori, quindi, la principale “missione” per il nuovo capitano della Compagnia di Tropea, nel solco del suo predecessore ma mettendo a frutto le spiccate qualità investigative dimostrate sul campo a Palermo alla guida del Nucleo Investigativo.

Seguici su Facebook