Carattere

Era stato fermato a Lamezia Terme dalla Guardia di Finanza nel 2016. Il 50enne di Mileto attualmente si trova imputato nell’ambito dell’operazione Stammer

Cronaca

Riformata dalla Corte d’Appello di Catanzaro la sentenza di primo grado nei confronti di Salvatore Pititto, 50 anni, di San Giovanni di Mileto. Dai due anni ed 8 mesi del primo grado di giudizio, celebrato in abbreviato dinanzi al gup del Tribunale di Lamezia Terme, si è ora passati alla condanna a due mesi e 350 euro di multa. Contestualmente è stata pure revocata la misura cautelare in atto. Salvatore Pititto era stato fermato ed arrestato il 27 dicembre del 2016 dalla Guardia di finanza a bordo di un furgone Fiat Scudo. Nel vano motore erano nascosti oltre 400 grammi di cocaina. La sentenza della Corte d’Appello arriva dopo un precedente annullamento con rinvio ad opera della Cassazione. Salvatore Pititto era difeso dagli avvocati Nicola Cantafora e Giuseppe Monteleone. Attualmente, il 50enne di Mileto si trova detenuto ed imputato poiché coinvolto nell’operazione antidroga denominata “Stammer” con un ruolo di vertice nell’ambito delle dinamiche del narcotraffico internazionale. 

 

 

Seguici su Facebook