Un “misterioso” rapinatore armato terrorizza Ionadi e San Costantino

Diversi gli episodi di anziani immobilizzati e derubati denunciati ai carabinieri. Tra i proventi dei furti anche un fucile che sarebbe ora utilizzato per mettere a segno nuove rapine

Diversi gli episodi di anziani immobilizzati e derubati denunciati ai carabinieri. Tra i proventi dei furti anche un fucile che sarebbe ora utilizzato per mettere a segno nuove rapine

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

L’anziano braccato ieri sera per strada a Ionadi da un uomo con il volto coperto e armato di fucile, che gli ha intimato di consegnarli il denaro in suo possesso, è solo l’ultimo inquietante episodio criminale che si registra nell’area tra Ionadi e San Costantino, dove negli ultimi giorni si sono susseguiti diversi casi di furti e rapine ai danni di anziani, con alcuni di loro che sono stati immobilizzati all’interno delle loro abitazioni e “alleggeriti” dei propri averi. Episodi regolarmente denunciati alle forze dell’ordine che stanno battendo una pista ben precisa che condurrebbe ad un presunto responsabile già noto per reati contro la proprietà. L’imboscata armata di ieri ha peraltro un precedente dalle modalità analoghe, risalente a poche ore prima, quando un uomo con il volto travisato da un passamontagna e con un fucile tra le braccia si è presentato in strada davanti ad un’altra persona del luogo e, puntandogli l’arma al volto, l’ha minacciata intimandogli di consegnarli del denaro. Solo la prontezza di riflessi del malcapitato ha evitato che l’episodio degenerasse. Il fatto è stato denunciato ai carabinieri della Stazione di Filandari che hanno aggiunto anche questa ulteriore tentata rapina alla lunga sequela di questi giorni. Tra i beni sottratti nelle private abitazioni vi erano anche delle armi regolarmente detenute. E proprio il fucile utilizzato ora nelle ultime due circostanze, si pensa possa essere provento di un furto compiuto ai danni di un anziano di San Costantino nei giorni scorsi. La sfrontatezza di un rapinatore che sembra inafferrabile e le modalità con le quali ha provato a mettere a segno gli ultimi colpi, suscitano evidentemente grande apprensione tra i residenti della zona, ora seriamente preoccupati che, se non si porrà presto fine all’escalation criminale, ci possa addirittura scappare il morto. 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEIncubo rapine nel Vibonese, anziano minacciato con un fucile mette in fuga il malvivente

Escalation di furti in abitazione, anziani legati e derubati a Ionadi e San Costantino