Mileto, si ripete il rito dell’omaggio all’Immacolata concezione

Anche quest’anno i Vigili del fuoco hanno posizionato una composizione floreale sull’alta colonna al centro di piazza Badia in contemporanea con il medesimo rituale che si svolge a Roma

Anche quest’anno i Vigili del fuoco hanno posizionato una composizione floreale sull’alta colonna al centro di piazza Badia in contemporanea con il medesimo rituale che si svolge a Roma

Informazione pubblicitaria
La deposizione dei fiori sulla colonna
Informazione pubblicitaria

Anche quest’anno Mileto si è stretta spiritualmente alla Chiesa di Roma e al Santo Padre ed ha commemorato nel migliore dei modi la festa dell’Immacolata concezione. Così come ormai tradizione, infatti, nel giorno in cui viene ricordato il dogma della purezza sin dalla nascita della Vergine Maria, nella cittadina normanna, sede della più antica diocesi di rito latino del Mezzogiorno d’Italia, si sono ripetuti il significativo atto di benedizione e la successiva offerta floreale alla stele della Madonna situata sull’alto pilone al centro di piazza Badia. Proprio in contemporanea con lo stesso gesto che Papa Francesco ha compiuto in piazza Mignanelli a Roma, davanti alla statua dell’Immacolata realizzata da Giuseppe Obici e collocata su un’alta colonna proveniente dal Campo Marzio. A Mileto l’atto di fede e di devozione mariana si ripete ormai dal lontano 2004, dall’anno in cui ricorreva il cinquantesimo anniversario dell’arrivo e la riposizione, per volontà del parroco dell’epoca don Praticò, della statua della Madonna nella centrale piazza cittadina. Come di consueto, anche quest’anno la cerimonia all’aperto è stata presieduta dal vescovo Luigi Renzo, alla presenza di sacerdoti, delle massime autorità civili, politiche e militari del territorio e di numerosi fedeli. Dopo l’atto di benedizione impartito dal presule della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, il sacro rito è proseguito con il toccante e atteso momento in cui i Vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia hanno provveduto a collocare una corona di fiori ai piedi della statua della Vergine Maria, situata benedicente sull’alta colonna in granito. Un rito di devozione e affidamento alla Madre di Gesù di particolare impatto emotivo, suggellato dal caloroso applauso dei fedeli, come detto giunti in gran numero nonostante il brutto tempo che imperversava nella zona. 

Informazione pubblicitaria