Strada del Mare, il Comitato: «La burocrazia regionale non freni i lavori»

I componenti pronti a recarsi personalmente a Roma per chiedere un finanziamento rapido e diretto dell’opera in caso di ulteriori ritardi

I componenti pronti a recarsi personalmente a Roma per chiedere un finanziamento rapido e diretto dell’opera in caso di ulteriori ritardi

Informazione pubblicitaria

Intendono aggiornare i cittadini sul proprio futuro impegno i componenti del comitato civico “Strada del Mare”, nato per smuovere le “acque” e tentare di far riaprire nel più breve tempo possibile l’importante arteria stradale del Vibonese, da oltre un anno chiusa fra Joppolo e Coccorino a causa della caduta di un masso dal costone. Lo fanno attraverso un comunicato con il quale sottolineano che il ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, ha fatto delle “promesse precise sulla riapertura della Sp23. Tuttavia – spiegano dal Comitato –  sin dal primo istante il ruolo della Regione Calabria (ente finanziatore) ha destato in noi grande preoccupazione. Non bisogna difatti trascurare che per tanti mesi siamo stati presi in giro ed è ancora fresca la vicenda di piazza Bilotti a Cosenza dove per dissidi tra fazioni politiche diverse, sarebbe stato chiesto alla ditta esecutrice dell’appalto di ritardare i lavori. Ad oggi vista l’estrema lontananza tra la politica locale e l’attuale Governo della Repubblica, il pericolo più concreto è la “burocrazia regionale”: soprattutto in considerazione della natura dei fondi ”APQ – Strada del mare” e delle recenti vicende giudiziarie che hanno attinto gli organi di vertice dell’ente regionale. Non siamo più disposti a sopportare ulteriori elementi di ritardo – fanno sapere dal Comitato – e pertanto abbiamo già avvisato i parlamentari del collegio riguardo i nostri timori. Se dovessero risultare fondati, non esiteremo a salire personalmente a Roma per chiedere un finanziamento rapido e diretto dell’opera, interessando anche la magistratura che si è dimostrata particolarmente sensibile su questi temi. Sperando che il 2019 sia l’anno dei fatti, facciamo a tutti i nostri auguri più sinceri di buon anno”. LEGGI ANCHE: Strada del Mare chiusa, il ministro Toninelli sblocca i lavori

Informazione pubblicitaria

Strada del Mare, il Comitato: “Lasciati soli dal Comune di Joppolo”

Strada del Mare verso riapertura, il comitato ringrazia il Ministero – Video

Strada del Mare, l’ex vicesindaco di Joppolo Ventrice: «Politica locale inconcludente»

Strada del mare, Solano: «Bene l’intervento dell’Anas ma ora la Regione faccia la sua parte»