La poiana salvata dai carabinieri tornerà a volare nel cielo di Limbadi

Vittima di un episodio di bracconaggio, il maestoso rapace è stato preso in custodia dai militari ed avviato ai centri di recupero per animali selvatici

Vittima di un episodio di bracconaggio, il maestoso rapace è stato preso in custodia dai militari ed avviato ai centri di recupero per animali selvatici

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Tornerà a svettare nei cieli delle campagne vibonesi nei dintorni di Limbadi, la poiana ferita a colpi di fucile da un bracconiere e salvata nei giorni scorsi, grazie alla segnalazione di un cittadino, dalla catena attivata da carabinieri e Wwf. I primi l’hanno presa in consegna raccogliendola esanime da terra e successivamente accudendola per una notte prima nei locali della Stazione di Limbadi, disinfettando le ferite riportate dal maestoso rapace diurno. Quindi, gli stessi militari, grazie al contributo dell’associazione animalista, l’hanno trasportata presso una struttura medica specializzata di Vibo Valentia, dove sono state prestate le prime cure all’animale. Da qui, nei prossimi giorni, la poiana verrà quindi trasferita al Centro recupero animali selvatici (Cras) sito all’interno del Parco della Biodiversità di Catanzaro, per completare l’iter riabilitativo. Riacquistate le piene capacità, il rapace verrà infine liberato nelle campagne limbadesi.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEBracconaggio nel Vibonese, esemplare di poiana ferito a Limbadi