Giustizia in affanno, a Vibo arriva il vice presidente del Csm

Con lui una delegazione per rendersi conto da vicino della difficile situazione del Tribunale alle prese con carenze strutturali e di organico

Con lui una delegazione per rendersi conto da vicino della difficile situazione del Tribunale alle prese con carenze strutturali e di organico

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il vice presidente del Csm David Ermini ha annunciato al Plenum del Cosniglio Superiore della Magistratura che il prossimo 28 gennaio sarà in visita al Tribunale di Vibo Valentia unitamente ad una delegazione consiliare per proseguire le attività di ascolto degli uffici giudiziari che presentano maggiori criticità. Vibo, in particolare, si trova attualmente con un presidente facente funzioni – Garofalo – dopo il trasferimento alla Corte d’Appello di Catanzaro dell’ex presidente Alberto Filardo e della presidente della sezione penale Lucia Monaco trasferita a Reggio Calabria per incompatibilità ambientale. La prematura scomparsa del procuratore capo, Bruno Giordano, fa sì che attualmente l’ufficio di Procura sia retto da un sostituto facente funzioni. Drammatica la situazione soprattutto nella sezione Lavoro del Tribunale di Vibo Valentia dove è in servizio un solo togato, il giudice Ilario Nasso, costretto a lavorare in un palazzo di giustizia alle prese persino con i riscaldamenti non funzionanti. Criticità che il Csm dovà affrontare al più presto. 

Informazione pubblicitaria