Fucile e auto provento di furti ritrovati in un garage, denunciata coppia di Ricadi

Ad insospettire i carabinieri un insolito via vai verso una frazione disabitata nei mesi invernali. Rinvenute anche numerose munizioni di vario calibro

Ad insospettire i carabinieri un insolito via vai verso una frazione disabitata nei mesi invernali. Rinvenute anche numerose munizioni di vario calibro

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I carabinieri della Stazione di Spilinga, nel corso di un pattugliamento del territorio della giurisdizione di competenza, hanno notato un insolito passaggio di autovetture lungo una strada interpoderale. Ad insospettire i militari, in particolare, è stata la considerazione che quell’arteria permette di raggiungere una frazione di Ricadi disabitata nei mesi invernali. Notando che i veicoli in questione si fermavano in prossimità di un’abitazione e che i conducenti tenevano un atteggiamento guardingo e circospetto, i carabinieri hanno deciso di verificare i loro sospetti. È stata così effettuta una perquisizione domiciliare nell’abitazione di una coppia di incensurati. All’interno del garage sono stati così rinvenuti numerosi beni che, sin dai primi accertamenti, sono risultati provento di vari furti in abitazione perpetrati nell’area. In particolare, sono strati ritrovati un’autovettura Fiat 500; una doppietta calibro 16 modificata a canne mozze; oltre 280 munizioni di diverso calibro. Il materiale è stato posto sotto sequestro e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria mentre i due coniugi sono stati deferiti in stato di libertà per i reati di ricettazione e detenzione abusiva di arma.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEFurto finito male nel Vibonese, ucciso un cavallo e ferito un bue con l’accetta