Allarme criminalità a Mileto, ordigno disinnescato dagli artificieri

L’inquietante episodio in via Conte Ruggero dove la bomba artigianale è stata lasciata davanti all’abitazione di un 50enne 

L’inquietante episodio in via Conte Ruggero dove la bomba artigianale è stata lasciata davanti all’abitazione di un 50enne 

Informazione pubblicitaria
L'intervento degli artificieri a Mileto
Informazione pubblicitaria

Dopo il furto di armi e gioielli ai danni di un pensionato e la macchina incendiata dei giorni scorsi, altro inquietante episodio criminoso a Mileto. In questo caso si tratta di ordigno lasciato davanti a una casa abitata dal 50enne, G. R., e situata sulla via Conte Ruggero, in pieno centro cittadino, a pochi metri dalla strada statale 18. L’episodio di chiara matrice intimidatoria si è verificato poco prima delle 22 di ieri. Ad accorgersi della bomba inesplosa che stazionava davanti al portone dell’abitazione è stato un parente della vittima, andato a fargli visita. Sul posto, a rendersi conto dell’accaduto e a svolgere i primi rilievi sono prontamente intervenuti i militari dell’Arma della locale Stazione. A disinnescare e a mettere in sicurezza l’ordigno ci hanno successivamente pensato gli agenti del Nucleo Artificieri Antisabotaggio del Comando provinciale di Catanzaro. Anche in questo caso, per cercare di individuare gli autori del gesto, al vaglio delle Forze dell’ordine vi sono le immagini registrate da alcune telecamere presenti nelle immediate vicinanze.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEFurto di armi e gioielli a Mileto in casa di un pensionato

Notte di fuoco a Mileto, l’auto di un 70enne distrutta da un incendio doloso