Carattere

Padre e figlio persero la vita in un incidente stradale tra San Lucido e Paola, nel Cosentino. Una messa in loro suffragio verrà celebrata nella piccola frazione di Cessaniti

Aldo e Maurizio Barbuto
Cronaca

A dieci anni dalla loro tragica morte, rimangono immutati il ricordo e l’affetto della comunità di Cessaniti per l’allora 74enne Aldo Barbuto e per il figlio 34enne Maurizio. Persone conosciutissime e stimate nel Vibonese, che in quell’infausta notte del 13 febbraio 2009 persero la vita a bordo della loro auto, in seguito a un incidente stradale avvenuto nel tratto della Statale 18 che da Paola porta a San Lucido. Ai successivi funerali partecipò una folla immensa e l’intera comunità in pianto, la stessa che domenica prossima alle 10.30 circa si ritroverà nella chiesa parrocchiale della frazione San Cono per commemorarne commossa il decimo anniversario della loro morte. Papà Aldo all’epoca accompagnava il figlio e si stava godendo la meritata pensione dopo circa 30 anni trascorsi da impiegato della Banca Popolare di Crotone. Maurizio Barbuto, invece, al momento del tragico incidente alla guida della sua Peugeot 206 aveva da poco intrapreso la brillante carriera di cattedratico in antropologia presso un istituto romano. Nel corso di quell’anno avrebbe conseguito la sua quinta laurea. Da poco, tra l’altro, aveva superato gli esami scritti per esaudire un’altra sua aspirazione e diventare giornalista. 

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook