Raid vandalico a Tropea, largo Cannone deturpato da mani ignote

Piantine divelte e vasi distrutti in uno dei punti panoramici più suggestivi della Perla del Tirreno. L’associazione OspitiAmo Tropea: «Presto tutto tornerà come prima»

Piantine divelte e vasi distrutti in uno dei punti panoramici più suggestivi della Perla del Tirreno. L’associazione OspitiAmo Tropea: «Presto tutto tornerà come prima»

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Uno dei punti più suggestivi di Tropea deturpato dai soliti ignoti. Questa mattina i visitatori di largo Cannone si sono trovati davanti uno spettacolo indecoroso: qualcuno durante la notte ha divelto vasi e alberi che abbellivano il punto panoramico tra i più fotografati della Perla del Tirreno, interessato nelle scorse settimane anche dall’opera di pulizia messa in atto dai volontari. Un gesto vergognoso, riconducibile forse alla bravata di qualche ragazzino, ma non per questo meno grave. Anzi. Si parla spesso di ripartire dal basso, dalla base, per risvegliare quel senso civico che appare smarrito, ma simili gesti potrebbero far perdere ogni speranza. Eppure chi si occupa della manutenzione della zona, l’associazione OspitiAmo Tropea, assicura: «Presto tutto tornerà a splendere come prima, e il gesto incivile sarà solo un ricordo». Conoscendone la caparbietà, ne siamo convinti. Così come siamo convinti del vecchio e azzeccatissimo proverbio: “la mamma dei cretini è sempre incinta”.

Informazione pubblicitaria