Carattere

Accolte le istanze della difesa del 31enne di Nicotera attualmente affidato al servizio sociale a Monza dopo una condanna per narcotraffico

Cronaca

Revocata dalla sezione “Misure di Prevenzione” del Tribunale di Monza, in accoglimento di un’istanza dell’avvocato Patrizia Nero, la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di dimora nei confronti di Alfonso Cuturello, 31 anni, di Nicotera Marina ma attualmente residente in provincia di Monza. Il 31enne - figlio del più noto Roberto Cuturello (imparentato con i Mancuso) - si trova attualmente in affidamento in prova al servizio sociale su provvedimento emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Milano nell'ottobre 2018 in accoglimento di una richiesta avanzata dall’avvocato Patrizia Nero di sostituzione della misura custodiale. Sempre in accoglimento delle istanze dell'avvocato Nero, durante il periodo di detenzione, Alfonso Cuturello è stato dapprima trasferito dalla casa circondariale di Voghera al carcere di Milano Opera e successivamente declassificato dal regime Alta Sorveglianza al regime comune. Alfonso Cuturello è stato condannato in via definitiva a 8 anni per associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico nell’ambito dell’operazione “Car Wash”. 

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook