Carattere

Militari dello Squadrone Cacciatori di Vibo e del Reparto scientifico e personale dei Vigili del fuoco al lavoro nell’area archeologica alla ricerca di tracce per risolvere l’intricato rebus

Ricerche nel parco di Mileto Antica
Cronaca

Si stanno concentrando all’interno dell’area archeologica di Mileto Antica le ricerche di “resti umani”, la cui presenza è stata segnalata da una fonte ritenuta attendibile, che sarebbero contenuti all’interno di un involucro e quindi sotterrati nell’area del parco storico-archeologico. Sul posto ampio il dispiegamento di forze da parte dei carabinieri in un’operazione di scavo, anche con l’ausilio di mezzi meccanici, che vede il coinvolgimento dello Squadrone Cacciatori e dei vigili del fuoco di Vibo. Presente pure il reparto scientifico dei carabinieri e il medico legale. Nessun elemento utile a corroborare la segnalazione sarebbe tuttavia ancora emerso al momento, ma gli scavi, iniziati questa mattina, sono ancora in corso e andranno verosimilmente avanti alla ricerca di tracce utili per risolvere l’intricato rebus. Da quanto si apprende, le operazioni si concentrano in particolare su un manufatto interrato in cemento, cui si accede da una stretta botola, dentro il quale si sta cercando adesso di penetrare con l'ausilio di un escavatore. Ancora troppo presto per avere un quadro sulla possibile identità della persona i cui resti si sta cercando di recuperare, anche se il pensiero più immediato va, evidentemente, ad uno dei recenti casi di lupara bianca registratisi sul territorio.    AGGIORNAMENTO: Scavi nel parco dell’antica Mileto, la segnalazione di resti umani non trova conferme

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook