Carattere

Il Tribunale di Vibo accoglie l’istanza della difesa e dispone l’obbligo di dimora a San Giovanni di Mileto

Cronaca

Lascia il carcere Antonio Prostamo, 30 anni, di San Giovanni di Mileto, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare per narcotraffico nell’ambito dell’operazione della Dda di Catanzaro denominata “Stammer 2”. Finito inizialmente ai domiciliari, l’aggravamento della misura con il carcere era stato deciso a dicembre dal Tribunale collegiale di Vibo Valentia, in accoglimento di una richiesta in tal senso avanzata dal pm Antonio De Bernardo in quanto Antonio Prostamo si sarebbe reso protagonista di alcune violazioni  sotto il regime della detenzione domiciliare. Lo stesso Tribunale collegiale, presieduto dal giudice Giovanni Garofalo (a latere Russo e Cavasin) ha quindi ora accolto un’istanza presentata dall'avvocato Giuseppe Grande, disponendo la totale scarcerazione e la misura dell’obbligo di dimora, con la prescrizione di non uscire di casa dalle ore 20 sino alle ore 8 del mattino. L’operazione “Stammer 2” mira a far luce su un’associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico gestito dai Prostamo-Pititto di Mileto e dai Fiarè di San Gregorio d’Ippona.    LEGGI ANCHE:Narcotraffico: inchiesta “Stammer 2”, chieste 24 condanne

Narcotraffico: Stammer 2, Cassazione annulla ordinanza per boss Anello

Stammer 2 | L\'attività di spaccio su Mileto ed i nuovi assetti criminali sul territorio

Stammer 2 | Il dottore Ciccio Fiarè e gli omissis sull’omicidio del broker della coca Vincenzo Barbieri

 

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook