Carattere

Un pensiero speciale per i piccoli del paese ma soprattutto per quelli ricoverati in Pediatria all’ospedale di Vibo: per loro una giornata all'insegna del divertimento con clown e giochi

Cronaca

«Il bisogno del fratello mi ricorda la fragilità della mia vita, la mia dipendenza da Dio e dai fratelli». È con questo messaggio di Papa Francesco che i soci della Pro loco di San Costantino Calabro, guidati dal presidente Costantino Suppa, si sono avvicinati alla Pasqua di quest'anno. Da domenica delle Palme, infatti, il sodalizio è impegnato in una serie di eventi a carattere sociale che hanno interessato sia la propria comunità che i giovani pazienti di Pediatria dell’ospedale di Vibo Valentia. Nel giorno che apre la Settimana Santa i soci si sono prodigati nella distribuzione di uova di Pasqua a tutti i bambini di San Costantino Calabro subito dopo la benedizione di palme e rami di ulivo. Ieri invece, a ricevere i golosi simboli della Pasqua sono stati i bambini ospitati nel nosocomio vibonese che con grande divertimento sono stati coinvolti dai volontari in gag esilaranti. Con l’aiuto dei clown e del personale ospedaliero i giovani pazienti hanno vissuto un bel momento di evasione e spensieratezza. Una associazione, dunque, da non ricordare solo per le meritevoli attività di promozione culturale ed enogastronomica del territorio ma anche per il grande senso sociale che da sempre la contraddistingue. Le attività, infatti, si pongono in continuità con quanto fatto negli scorsi anni e con il senso civico dimostrato dai soci della Pro loco di San Costantino.

san costantino pro loco uova pasqua

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook