martedì,Giugno 28 2022

Rinascita Scott: vibonese condannato per armi lascia gli arresti domiciliari

Condannato con rito abbreviato, è accusato di aver venduto delle pistole a Domenico Macrì

Rinascita Scott: vibonese condannato per armi lascia gli arresti domiciliari

Lascia gli arresti domiciliari per il solo obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria tre volte a settimana, Lucio Belvedere, 41 anni, di Vibo Valentia, condannato a 3 anni e 4 mesi nel processo con rito abbreviato nato dall’operazione Rinascita Scott. La decisione è del gip Matteo Ferrante in accoglimento di un’istanza degli avvocati Diego Brancia, Guido Contestabile e Pietro Antonio Corsaro. Lucio Belvedere è stato condannato per reati legati alle armi.
Secondo l’accusa, Lucio Belvedere avrebbe venduto delle armi da fuoco a Domenico Macrì, alias Mommo, quest’ultimo condannato a 20 anni di reclusione nel processo in abbreviato nato dall’operazione Rinascita Scott.

LEGGI ANCHE: Rinascita Scott: ecco la sentenza per il processo celebrato con rito abbreviato – Video

Rinascita Scott: lascia gli arresti domiciliari 32enne di Vibo condannato per usura

top