venerdì,Settembre 24 2021

“Costa pulita”, Niglia si difende: «Estraneo ai fatti»

Il presidente della Provincia annuncia di voler riferire spontaneamente ai magistrati e mettersi a completa disposizione dell’autorità giudiziaria.

“Costa pulita”, Niglia si difende: «Estraneo ai fatti»

«L’informazione di garanzia, inerente l’operazione denominata “Costa pulita”, che mi è stata notificata dall’autorità giudiziaria, è un atto a mia tutela che mi consentirà di dimostrare la mia completa estraneità in vicende che risalgono a diversi anni fa».

‘Ndrangheta: maxi-operazione nel Vibonese, 23 arresti

È quanto riferisce in un comunicato il sindaco di Briatico e presidente della Provincia, Andrea Niglia, tra gli indagati dell’operazione “Costa pulita” scattata questa mattina nel Vibonese e in altre province.

‘Ndrangheta: “Costa pulita”, Andrea Niglia e diversi ex amministratori indagati

«Ho dato, pertanto – aggiunge l’interessato -, mandato ai miei legali di avviare i procedimenti previsti dalla legge per farmi sentire, al più presto, dal Pubblico Ministero. Intendo, infatti, mettermi a completa disposizione dall’autorità giudiziaria, sicuro della mia assoluta estraneità ai fatti oggetto di indagine».

‘Ndrangheta nel Vibonese: “Costa pulita”, i nomi degli arrestati e degli indagati

top