Dentista morto in Ucraina, arrestate due donne (VIDEO)

Lo hanno seguito in albergo dove è stato drogato e derubato. Il professionista originario di Fabrizia è deceduto a causa di un overdose di narcotici

Lo hanno seguito in albergo dove è stato drogato e derubato. Il professionista originario di Fabrizia è deceduto a causa di un overdose di narcotici

Informazione pubblicitaria
La donna ucraina interrogata dalla Polizia

Era una persona sempre in mezzo alla gente ed è morto in solitudine in un appartamento a Odessa, ridente cittadina turistica (definita la capitale del divertimento) sul Mar Nero, in Ucraina. A più di un mese dal decesso, avvenuto il 30 aprile scorso, del 64enne Francesco Bava (il dentista originario di Fabrizia ma trapiantato a Rovereto da una vita) la polizia ucraina ha arrestato due ragazze di 23 e 34 anni, che il professionista aveva conosciuto il giorno prima sulla spiaggia di Arcadia.

Dentista di Fabrizia ritrovato cadavere in Ucraina

Le due donne (tra di loro cugine) lo hanno seguito in albergo probabilmente promettendogli delle ore di “passione” , poi giunte in camera, con l’inganno, gli hanno fatto bere una bevanda con dentro del potente sonnifero allo scopo di derubarlo.

IL VIDEO PUBBLICATO DA CORRIERE.IT

Ma il cuore di Bava non ha retto. La diagnosi dei medici di Odessa è stata chiara: blocco cardiaco causato da overdose di narcotici. Da qui l’arresto delle due donne. La più giovane ha confessato: «Gli ho dato da bere e lui si è addormentato. Ho preso quello che aveva e poi ho chiamato mia cugina, che stava riposando nell’altra stanza, dividendo con lei il denaro (circa 700 euro), telefonini e gioielli. Ma non volevo ucciderlo».

Entrambe sono state chiuse in cella con l’accusa di omicidio.