A Filogaso un corso salvavita per fronteggiare gli arresti cardiaci

Iniziativa di Pro loco, Comune e Asd Filogaso sostenuta con convinzione dalla dirigente dell’Asp Angela Caligiuri

Iniziativa di Pro loco, Comune e Asd Filogaso sostenuta con convinzione dalla dirigente dell’Asp Angela Caligiuri

Informazione pubblicitaria

In occasione del torneo di calcio “Memorial Domenico Silvaggio”, la Pro loco di Filogaso insieme all’amministrazione comunale, all’Asp Vibo e all’Asd Filogaso, hanno presentato il corso di Blsd (Basic Life Support – Defibrillation) sulle manovre da compiere per intervenire in caso di arresto cardiaco.

L’arresto cardiaco improvviso (o “morte cardiaca improvvisa”) è un evento che colpisce nel mondo occidentale centinaia di migliaia di persone ogni anno. Si può calcolare un arresto cardiaco improvviso per mille abitanti per anno: ciò significa in Italia (58 milioni di abitanti) un’incidenza di 50-60mila casi ogni anno.
Per la maggior parte si tratta di individui in età ancora giovane, spesso ignari dei fattori di rischio da cui sono affetti, dove l’arresto cardiaco è la prima manifestazione di patologie che possono essere curate efficacemente.

I dati degli studi clinici – è stato inoltre spiegato – hanno dimostrato che queste persone, se soccorse prontamente ed in maniera adeguata, hanno buone probabilità di ripresa. L’importante è riconoscere la situazione di emergenza, chiamare il 118 e in attesa dell’arrivo dell’ambulanza, agire con manovre che sostituiscono le funzioni vitali interrotte (Bls: Basic Life Support ovvero supporto di base delle funzioni vitali) e, se è disponibile un defibrillatore, tentare di ripristinare il battito cardiaco con la defibrillazione.
Tutti possono imparare come intervenire in caso di arresto cardiaco: il progetto Blsd portato avanti a Filogaso si è proposto appunto questo scopo: diffondere le manovre di Bls e defibrillazione precoce tra coloro che vi hanno aderito.

Ringraziamenti d’obbligo, infine, sono stati formulati all’indirizzo del dg dell’Asp di Vibo, Angela Caligiuri, del dottor Antonio Talesa responsabile del 118 di Vibo che ha effettuato il corso, dell’assessore Daniele Rachieli, del presidente della Pro Loco di Filogaso, Vito Galati, e di tutti i volontari che hanno partecipato.